Curvy in viaggio per l'Italia - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Curve italiane, tre ragazze “curvy” partono zaino in spalla alla scoperta di un’Italia inedita

Un percorso di circa 140 km da compiere a piedi in 6 giorni da Castiglione d'Orcia a Perugia. È questo l’obiettivo di Martina, Francesca G. e Francesca S. che il prossimo settembre andranno alla ricerca degli scenari più belli tra le “curve” del nostro Paese

CURVY IN VIAGGIO PER L’ITALIA –

Chi lo dice che per fare lunghe passeggiate bisogna per forza avere un fisico atletico? Martina, Francesca G. e Francesca S. vogliono dimostrare il contrario. Loro stesse si definiscono curvy, ossia donne prosperose, tutte curve, e hanno deciso di andare alla scoperta del nostro stupendo Paese a piedi zaino in spalla per visitare e raccontare gli scenari più affascinanti della Toscana e dell’Umbria. “Come i nostri corpi sono scolpiti da dolci sinuosità anche l’Italia è un dolce girovagare tra seni, colli e curve” raccontano le tre ragazze.

LEGGI ANCHE: Camminare insieme riduce i rischi di ictus e depressione. E migliora il nostro umore

Curvy in viaggio per l'Italia 1

La foto è tratta dal profilo Twitter di Curve Italiane

CURVE ITALIANE –

Il progetto partirà a settembre e prevederà un percorso di circa 140 km da compiere in 6 giorni che partendo da Castiglione d’Orcia in Toscana arriverà a Perugia in Umbria. L’obiettivo della lunga camminata è incontrare uomini e di donne, che hanno deciso di abbandonare la vita di città per “tornare alla terra“, in molti casi riprendendo la tradizione di famiglia. Queste storie verranno raccolte in un reportage live attraverso i social network di “Curve italiane”. “L’Italia è un grande caleidoscopio e in base al punto di vista da cui la si guarda, cambia il suo volto – spiegano le tre ragazze – Le “Curve Italiane” hanno deciso di cambiare le loro prospettive per mostrare una parte di Paese che si sta dimenticando. I piccoli paesi e le realtà rurali rappresentano le radici dell’Italia e da qui vogliamo partire per mostrare la sua bellezza”. L’iniziativa ha lo scopo di essere a costo zero o quasi. Martina, Francesca G. e Francesca S., infatti, verranno ospitate gratuitamente presso le strutture sul territorio e viaggeranno da sole affidandosi alle indicazioni degli abitanti che incontreranno lungo il cammino, perché: “le donne non devono avere paura”.

La foto di copertina è tratta dal profilo Twitter di Curve Italiane

PER APPROFONDIRE: L’arte del camminare, per una medicina preventiva a costo zero

Shares