Questo sito contribuisce all'audience di

Centri estivi per bambini: le proposte ludico-didattiche del wwf in tutte le regioni d’Italia

Per i bambini dai 7 agli 11 anni l'Estate è all'insegna della sostenibilità con le proposte dei centri estivi del wwf. Vediamo dove si trovano e come funzionano

Condivisioni

CENTRI ESTIVI PER BAMBINI WWF – La sensibilizzazione e l’educazione ambientale, la promozione di uno stile di vita sostenibile, sono alcuni dei temi principali intorno ai quali ruotano le proposte ludico didattiche destinate all’Estate dei bambini da 7 anni in su.In ogni regione d’Italia, all’interno delle oasi wwf, sono organizzati i campi estivi per i ragazzi in modo da insegnare loro, sul campo, il rispetto e l’amore per il pianeta.

LEGGI ANCHE: Oasi del wwf per bambini

RISPETTO AMBIENTALE – centri estivi wwfSe tutti i cittadini del mondo vivessero come un europeo avremmo bisogno di 2,6 pianeti per avere sufficienti risorse per tutti. – Dichiara Fulco Pratesi, presidente onorario del wwf Italia –  Vogliamo suscitare nei bambini, nei giovani e negli adulti una maggiore consapevolezza sui problemi dell’ambiente e provocare una capacità e volontà di reagire al degrado. Per passare così dal devastante consumismo a una cultura della valorizzazione e della cura. Da anni dedichiamo molte energie alla promozione del turismo responsabile per fare sì che le vostre vacanze, oltre a essere una sana occasione di svago e di divertimento, siano anche una opportunità di crescita personale e un’esperienza di conoscenza. Non solo della Natura, ma anche di usi, costumi e prodotti locali.

centri estivi wwfTURISMO CONSAPEVOLE – Insegnare ai bambini a riconoscere piante e fiori, specie animali e vegetali in maniera semplice e divertente, aiutarli a fare da sé, incoraggiarli verso una cultura della salvaguardia e non del consumismo, cibo bio, ambienti e spazi dove divertirsi imparando sono le chiavi vincenti dei campi del wwf. Qui tutte le informazioni e i contatti per vedere dove si svolgono e in che modo partecipare.

PER SAPERNE DI PIU’: Cosa fare a fine anno scolastico con i bambini

LEGGI ANCHE: