Questo sito contribuisce all'audience di

Autogrill: al via piano con Conai per la raccolta differenziata

di Posted on
Condivisioni

Autogrill e Conai hanno lanciato “Destinazione ambiente”, un progetto pilota che invita il viaggiatore a fare la raccolta differenziata anche in autostrada, separando i rifiuti da destinare al recupero e al riciclo. La fase iniziale dell’iniziativa interessera’ cinque aree di sosta pilota per poi essere progressivamente estesa a tutti i punti vendita Autogrill distribuiti sulle reti autostradali italiane.

Una volta a regime, tra i 20 e le 25mila tonnellate di rifiuti annui potrebbero essere sottratte alla raccolta indifferenziata e avviate al riciclo. di grande interesse per Conai promuovere comportamenti virtuosi da parte dei cittadini per una corretta attivita’ di separazione dei rifiuti di imballaggio cosi’ da consentirne l’avvio al riciclo ha dichiarato Piero Perron, presidente di Conai.

Per l’amministratore delegato di Autogrill Gianmario Tondato Da Ruos oggi piu’ che mai la riduzione dei consumi idrici, il riciclo dei rifiuti e l’utilizzo di fonti energetiche alternative non devono essere visti come temi immagine ma come elementi competitivi discriminanti capaci di incidere sui costi industriali.

L’amministratore delegato di Autogrill ha poi ricordato che la sostenibilita’ nel conto economico dell’azienda costa tra i 200 e i 250milioni di euro che rappresentano il 4% del fatturato 2008 che e’ di 5,8 miliardi complessivi. L’iniziativa lanciata oggi estende la raccolta al consumatore e rientra nel progetto A-future, finalizzato a rivoluzionare le principali caratteristiche degli store Autogrill in un’ottica di sostenibilita’. I progetti realizzati sulla rete italiana hanno gia’ prodotto risultati tra i quali ad esempio una riduzione dei consumi energetici pari al 5,7% nel primo semestre 2009 e una riduzione del consumo di carta pari al 70 tonnellate annue.

Tra le iniziative piu’ significative gia’ realizzate vi sono l’Autogrill ecologico di Mensa di Ravenna, l’Archeo Mall nell’area di servizio Casilina Est, gli Autogrill di Brembo e di Villoresi Est e il Delaware Welcome Center negli Stati Uniti. Per giungere alla realizzazione di una green motor way -ha dichiarato Giuseppe Cerroni direttore generale di Autogrill- e’ indispensabile per la rete autostradale una disciplina particolare in materia di rifiuti. Serve che le agevolazioni Ires per l’acquisto di macchinari al 50% previste nel dl ’78, che verra’ votato domani, riguardi anche le attrezzature ambientali. Serve inoltre un regime autonomo delle autostrade visto che paghiamo a 43 comuni la tassa dei rifiuti senza che ci venga dato nessun servizio.

Infine per il direttore generale di Autogrill servirebbero contratti di programma per grandi progetti da stipulare con il ministero dell’Ambiente altrimenti avremo interventi spezzettati.