Simone Lunghi, l’angelo dei Navigli | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Simone, l’angelo dei Navigli, che raccoglie cannucce e bici abbandonate nei canali

Gira in canoa e fa lo spazzino del quartiere. Insieme ad altri volontari riuniti nell’associazione “Gli angeli dei Navigli”. Con una pagina Facebook molto seguita

Un maestro di nuoto e di canoa. Un insegnante molto empatico, capace di coinvolgere i giovani e di avvicinarli allo sport. Ma innanzitutto un cittadino speciale, che sente il dovere di difendere la sua città dal degrado, dalla sporcizia e dall’inciviltà urbana, quella che per esempio si traduce in tappeti di cannucce ancora sparse ovunque a Milano.

L’ANGELO DEI NAVIGLI

Nel suo quartiere, Simone Lunghi è conosciuto come «l’angelo dei Navigli». Non perde occasione per ripulire i canali del capoluogo lombardo e fare sentire la sua voce per denunciare la sporcizia nella zona di una movida senza sosta, che va avanti tutte le notti e tutti i 365 giorni dell’anno.

LEGGI ANCHE: Cannucce senza plastica, le migliori alternative. Dal bambù alle alghe, passando per l’erba

SIMONE LUNGHI

Simone, abituato al gioco di squadra insegnato nelle attività sportive, ha creato un’associazione, «Gli angeli dei Navigli» che, attraverso i post di una seguitissima pagina Facebook, racconta tutti gli interventi di pulizia urbana, fatti da volontari, sul territorio. Due esempi. In una foto Simone ha mostrato una bicicletta appena pescata in un Naviglio: la numero 800! In un’altra, invece, ha documentato il tappeto di cannucce che si nasconde nel fondo dei Navigli. Materiale inquinante, oggetti fuori legge dal 14 gennaio 2022. Eppure ancora dati ai ragazzi nelle notti della movida e puntualmente smaltiti nei canali.  Ma nelle immagini degli Angeli ci sono anche bidoni e fustini di plastica finiti nelle acque dei Navigli e persino un carrello della spesa.

CANOTTIERI SAN CRISTOFORO

Simone Lunghi, con la sua attività, ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro, riconoscimento destinato ai cittadini milanesi che si sono particolarmente distinti nella loro città, e ha contribuito ai successi di un circolo sportivo molto speciale, il Canottieri San Cristoforo. Un circolo dove si parla di sport, ma anche di senso civico e di collaborazione con l’amministrazione per rendere più vivibile la zona dei Navigli. Al Canottieri San Cristoforo sono iscritti 725 soci e soltanto nell’anno 2020-2021, in piena pandemia, sono stati avvicinati al kayak, con corsi, lezioni e prove in acqua, ben 1.250 giovani.

Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook Angeli dei Navigli

CANNUCCE: COSA SAPERE

Share

<