Dado fai da te: come prepararsi in casa questo insaporitore per alimenti

Dado vegetale fai da te: la ricetta facile e veloce per prepararlo in casa ed insaporire piatti di grandi e piccini in maniera sana, low cost e non sprecona

Dado fai da te: come prepararsi in casa questo insaporitore per alimenti
di

Come far mangiare la minestrina ai piccoli di casa (o anche al marito affezionato al fritto)?  un buon dado vegetale fai da te potrebbe essere la risposta. Uno stratagemma sano, semplice e low cost, che è possibile farsi in casa seguendo questa facile ricetta. Ovviamente il dado vegetale fai da te può essere usato per risotti, arrosti e quel che più vi aggrada.

LEGGI ANCHE: Ricette vegane low cost, la crema di ortiche

INGREDIENTI:

  • 2 kg di verdure fresche miste (carota, cipolla, sedano, patata),
  • 800 gr di sale grosso e aromi vari come rosmarino, salvia, prezzemolo, basilico, alloro.
  • Se vi piacciono i sapori esotici, potete aggiungere anche una punta di curry o peperoncino.

LEGGI ANCHE: Cucinare gli avanzi, la frittata di pasta

DADO VEGETALE FAI DA TE: LA RICETTA. Lavate bene le verdure senza asciugarle (questo servirà a non farle attaccare nella pentola) e gli aromi, mettete tutto in una pentola insieme al sale e lasciate cuocere a fuoco medio basso per un’ora.

Finita la cottura, tagliate in pezzi piccoli le verdure e disponetele su un foglio di carta da forno adagiato su una teglia. Mettete in forno a 60°-70° almeno 8 ore, alla fine del processo di essiccazione tritate fine il tutto e conservate la polverina in vasetti di vetro chiusi ermeticamente, pronti ad ogni evenienza.

PER SAPERNE DI PIU’: Lo speciale sulla cucina degli avanzi, tutte le ricette low cost

   

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie:

LetzGo, l’app per l’autostop organizzato e sicuro in città

LetzGo, l’app per l’autostop organizzato e sicuro in città

L’app è infatti in grado di connettere in tempo reale automobilisti e passeggeri e permette loro di condividere i posti liberi delle vetture in circolazione. Una volta giunti a destinazione, l’app calcola il consumo di benzina e il passeggero che ha richiesto il passaggio, se vuole, può contribuire alle spese.

continua »