Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Costumi di Carnevale fai-da-te, preparateli con abiti che non indossate più. O con scatole di cartone (foto)

Il costume di Arlecchino? Stoffe colorate, tagliate a rombi e cucite su una calzamaglia. L’abito da vichingo? Partite da un vecchio gilet. Come vestirsi da Simpson.

da Posted on
Condivisioni

COSTUMI CARNEVALE FAI DA TE

Il vestito di Carnevale più bello? Quello fatto in casa, riciclando vecchi indumenti che non usiamo più. Oppure, e in questo caso si tratta di maschere, recuperando scatole di cartone altrimenti destinate al cestino dei rifiuti.

Sappiate che con il riciclo creativo, unito ad un pizzico di fantasia e ad una buona manualità, potrete realizzare delle maschere molto più originali di quelle dozzinali che trovate nei negozi specializzati, che oltretutto costano un occhio della testa.

LEGGI ANCHE: Vestito da fatina per carnevale, ecco come realizzarlo in casa con quel che c’è | foto

COSTUMI CARNEVALE FATTI IN CASA

Ecco, dunque, qualche idea semplice per realizzare in casa tanti curiosi costumi di carnevale fai da te con il riciclo creativo:

  • Se volete realizzare un bel costume da Arlecchino, la maschera per eccellenza, vivace e divertente, procuratevi tante stoffe colorate dalle quali taglierete molti rombi da cucire su di una calzamaglia nera (anche quelle intere utilizzate dai danzatori). Alternate colori per rendere il costume più variopinto. Il collare potete realizzarlo con due anelli concentrici di carta crespa arricciata oppure farne uno col pizzo o col tulle. Con un bel cappello nero e una mascherina sul volto, il vostro costume sarà perfetto… non dimenticatevi il mestolo in mano!

  • Sicuramente in casa avete degli indumenti che non indossate più e che potranno servirvi per realizzare un bel costume da vichingo. Procuratevi un vecchio gilet di pelliccia ecologica, (chiedendo anche ad amici e parenti), un leggings e una maglietta del medesimo colore e un cinturone. Ora non vi resta che realizzare lo scudo e l’elmo. Il primo si crea con un cartone decorato a tempera, per il secondo, invece, procuratevi un cartoncino e tagliate una striscia alta 5 cm, prendete la circonferenza della testa e fissate con colla e nastro adesivo. Poi prendete un palloncino, gonfiatelo lasciando la circonferenza più piccola di quella della striscia appena tagliata e segnate l’altezza della fronte. Ricoprite il palloncino con tante striscioline di carta, bagnate in una soluzione di colla vinilica. Cercate di non superare la linea della fronte. Quando la superficie di carta sarà bene asciutta, sgonfiate il palloncino e avrete il vostro elmo da vichingo da decorare come più vi piace. Ora non vi resta che realizzare le corna, con della carta assorbente da cucina modellata ad hoc e coperta poi con nastro adesivo che vi servirà anche per fissare le corna stesse sull’elmo. Infine, posizionate l’anello di carta che avete fatto all’inizio, sul bordo del vostro elmo e fissatelo con la colla. Quando tutto si asciuga, si può passare alla decorazione finale, con bottoni, borchie o qualunque cosa abbiate e che faccia al caso vostro: il vostro costume da vichingo è pronto, bello e low cost.
  • Perché non realizzare una maschera divertente per tutta la famiglia con le scatole di cartone? Prendete degli scatoloni, fate dei buchi per la testa, le braccia e le gambe e applicate su ogni lato dei piatti fondi: ecco pronti i costumi da mattoncini Lego.
  • Lo scatolone diventa una bellissima lavatrice, basta decorarla a dovere, realizzando l’oblò sulla parte anteriore riciclando un piatto di plastica e poi disegnando i pulsanti sulla parte superiore dello scatolo.
  • E poi ancora il costume da pacco regalo, con uno scatolone che avrete ricoperto con della bella carta da regalo riciclata dal Natale o da qualche compleanno, e decorato con un fiocco luccicante da mettere sulla testa, per completare il tutto. Sempre con uno scatolone potete diventare delle fotocamere digitali per stupire gli amici: con il cartone stesso realizzate il mirino e i pulsanti mentre l’obiettivo si ricava da un vecchio secchio di plastica.

  • Volete vestirvi da Simpson? Procuratevi una maglietta a maniche lunghe e una calzamaglia entrambe gialle, un pantaloncino e una maglietta o un vestitino rosso, a seconda del personaggio scelto, cioè Bart o Lisa. Una parrucca adatta o un pò di gel per capelli, completeranno l’opera.
  • E poi una tuta di jeans, una maglietta gialla e un paio di occhiali per i simpatici Minions; una camicia bianca con una rouche sul collo, un gilet nero, un pantalone nero, una bandana sull’occhio e una sulla testa per il sempreverde costume da pirata; fil di ferro intrecciato con applicazioni di tulle e porporina per le ali della fatina e un body e un paio di collant al quale incollare strisce di tulle per il suo vestito, da decorare poi con glitter e nastrini; e poi l’intramontabile puffo, che veste una maglia e un paio di pantaloni celesti e un cappello fatto di feltro bianco.

(Credits immagine di copertina: Sergio Shumoff/Shutterstock.com)

AVANZI DI STOFFA: IDEE PER NON SPRECARLI

  1. Pezzi di tessuto e di stoffa, con il riciclo diventano orecchini fai da te e cuscini (foto)
  2. Riciclo creativo della stoffa: idee per non sprecare l’abbigliamento (Foto)
  3. Come riutilizzare una camicia da uomo: tanti consigli per non sprecare la stoffa | Foto