Questo sito contribuisce all'audience di

Shantanu Starick, il fotografo che viaggia gratis per il mondo grazie al baratto

L’obiettivo del fotografo è quello di reintrodurre il baratto all’interno della nostra società moderna: così viaggia offrendo i suoi servizi fotografici in cambio di un pranzo o una cena, un luogo in cui dormire, un passaggio in auto o un biglietto per il treno.

Condivisioni

VIAGGIARE GRATIS PER IL MONDO –

Viviamo nell’era della sharing economy: dalla casa per le vacanze ai viaggi in auto all’ufficio, condividere prodotti e servizi permette di risparmiare denaro e, in molti casi, aiutare l’ambiente. Solo qualche tempo fa vi abbiamo raccontato la storia di Lucio, Anna e la piccola Gaia, una famiglia che ha scelto di stravolgere le proprie abitudini per esplorare un nuovo modo di vivere basato sul baratto. Oggi invece torniamo sull’argomento per raccontarvi un’altra storia, quella di  Shantanu Starick, un fotografo professionista australiano che, da ben due anni, gira il mondo senza spendere nulla. Come? Grazie al suo progetto “The Pixel Trade” in base al quale il fotografo offre gratuitamente scatti fotografici professionali in cambio di cibo, alloggi e trasporti.

LEGGI ANCHE: Sharing economy, il rischio che i giganti del web uccidano il baratto

THE PIXEL TRADE DI SHANTANU STARICK –

Alla base del progetto la volontà di reintrodurre il baratto all’interno della società odierna. Così, Shantanu, con in mano la sua macchina fotografica sta attraversando i continenti e le nazioni offrendo i suoi reportage fotografici per matrimoni, feste ma anche produzioni editoriali e pubblicitarie.

Tutto nasce da una profonda passione per la fotografia e i viaggi unita però alla mancanza di possibilità economiche in grado di consentire al fotografo di girare il mondo. Da qui l’idea di viaggiare offrendo i suoi servizi fotografici in cambio di un pranzo o una cena, un luogo in cui dormire, un passaggio in auto o un biglietto per il treno.

VIAGGIARE GRATIS GRAZIE AL BARATTO –

Un’idea che ha fatto sì che in poco tempo Shantanu cominciasse a ricevere richieste da ogni parte del mondo. Oltre ad essere una bella esperienza di scambio, chi sceglie di chiamare il fotografo ottiene anche un vantaggio economico in quanto spesso il costo di un biglietto aereo costa molto meno della cifra che richiederebbe un fotografo professionista per un matrimonio o un servizio di moda o pubblicità.

Un’occasione che ha permesso al fotografo non solo di girare il mondo a costo zero ma anche di entrare in contatto con persone di culture e nazionalità diverse, un’occasione di crescita umana importante.

(Nell’immagine di copertina una foto scattata dal fotografo Shantanu Starick in Brasile. Fonte: Pagina Facebook “The Pixel Trade”)

PER APPROFONDIRE: Viaggiare low cost, le regole del perfetto couchsurfer