Questo sito contribuisce all'audience di

Treno elettrico ed a idrogeno in Trentino: si punta a una metropolitana

La linea è quella che collega Bolzano a Merano. E il deposito per la produzione si trova presso lo svincolo di Bolzano Sud dell’autostrada del Brennero. Il governo Renzi partecipa alla sperimentazione.

di Posted on
Condivisioni

TRENO A IDROGENO TRENTINO –

L’esperimento è molto interessante, a proposito di nuova mobilità, riduzione degli sprechi e delle emissioni di anidride carbonica. In Trentino Alto Adige si sta puntando sulla tecnologia a idrogeno, cercando anche di condividerla con paesi limitrofi, come la Svizzera e l’Austria, per sostituire la vecchie rete di elettrificazione. Anche nei treni, dove per il momento, risparmiando 4,2 milioni di chilogrammi di C02 l’anno, si sta procedendo a una nuova elettrificazione al posto della vecchia e inquinante trazione a diesel.

LEGGI ANCHE: A Bolzano gli autobus vanno a idrogeno verde ed emettono solo vapore acqueo

METROPOLITANA A IDROGENO MERANO-BOLZANO –

L’obiettivo, nel breve termine, è di creare una sorta di metropolitana di superficie, lungo la direttrice Merano-Bolzano, con treni che passano ogni 30 minuti, al massimo. L’idrogeno verde, tra l’altro, qui si produce in casa, con uno stabilimento piazzato all’uscita Bolzano Sud dell’autostrada del Brennero.

TRENTINO: TRASPORTI A IDROGENO –

La tecnologia a idrogeno, giustamente, è molto sostenuta dal governo, che ha finanziato la sperimentazione per dotare di impianti di idrogeno la direttrice dell’autostrada del Brennero. Una zona nella quale già circolano cinque autobus pubblici che utilizzano questa tecnologia con cella a combustibile, e che potrebbe così diventare una specie di campione per l’Italia della nuova mobilità nel trasporto pubblico.

PER APPROFONDIRE: Mezzi pubblici, abbiamo gli autobus più vecchi e inquinanti d’Europa