The simpler (and cheaper), the better for 2009. Più semplicità (e risparmio) per un 2009 migliore. | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

The simpler (and cheaper), the better for 2009. Più semplicità (e risparmio) per un 2009 migliore.

di Posted on
Condivisioni

Looking forward to an easier new year? Not so fast. One forecaster says the “Greatest Depression” ever is roaring toward us and the nation will need to embrace the virtue of a new Yankee frugalism. Gerald Celente, in his latest edition of The Trends Journal, sees a huge shake-up in 2009 lifestyles. He has been predicting trends for more than two decades and takes credit for forecasting the Soviet Union’s downfall and the subprime mortgage crisis.
USA TODAY asked Celente for his 2009 in and out list. “The drive to look and feel successful is strong,” he says, adding that people will demand quality and uniqueness. He is quick to remind us of a popular refrain from a song about the Depression: “Nobody loves you when you’re down and out.”

Possiamo guardare ad un Anno Nuovo meno difficile? Non cosi’ velocemnete. Un analista ha detto che la “Grande Depressione” ci sta ancora ruggendo in faccia e che la nazione dovra’ abbracciare la virtu’ del nuovo sentimento frugalista. Gerald Celente, nella sua ultima edizione del The Trends Journal, ha previsto che nel 2009 ci sara’ un enorme scossone per quanto riguarda gli stili di vita. Ha fatto previsioni riguardo le nuove tendenze per piu’ di due decadi acquisendo credito per quelle riguardanti la caduta dell’ Unine Sovietica e la colossale crisi dei mutui.
USA TODAY ha chiesto a Celente la lista delle cose da fare e non fare nel 2009. “La tendenza a voler sembrare e a volersi sentire dei vincenti e’ forte” ha detto, aggiungendo che le persone richiederanno qualita’ e unicita’. Ci ha prontamente ricordato il ritornello di una canzone sulla Depressione: “Nessuno ci ama quando sia tristi e stanchi”.