Plastica in cambio di sconti Bergamo - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Bottiglie in cambio di sconti sulla spesa: a Bergamo il supermercato è “bottle to bottle”

Nei tre punti vendita Esselunga della città sono stati accesi compatatori che riciclano il PET, per ricavarne altre bottiglie in plastica riciclata. Più bottiglie si conferiscono più sconti si ottengono: per acquistare acqua minerale. La prima volta in città, però, risale al 2011

Bottiglie di plastica in cambio di sconti sulla spesa. L’iniziativa dell’Esselunga parte da Bergamo per rendere i suoi 3 punti vendita in città un’oasi plastic-free. Come?Molto semplice: più bottiglie in PET porti, più la spesa si fa leggera, in tutti i sensi.

LEGGI ANCHE: Comuni “ricicloni” sul podio Altivole, vicino Treviso. La differenziata è quasi al 90 per cento

PLASTICA IN CAMBIO DI SCONTI BERGAMO

I compattatori di bottiglie in plastica sono stati accesi il 6 febbraio nei tre punti vendita cittadini di via San Bernardino, via Corridoni e  via Borgo Palazzo, con l’obiettivo di stimolare lo smaltimento e il riciclo del PET fornendo ai clienti e alle clienti sconti per l’acquisto di acqua minerale. La logica è quella del “bottle to bottle”,  bottiglie usate per realizzare nuove bottiglie in RPET, o PET riciclato. Il funzionamento è molto semplice: dopo la registrazione al portale di Coripet, i clienti e le clienti ricevono un’applicazione per smartphone su cui caricare i punti per ottenere gli sconti, poi è sufficiente inserire le bottiglie di plastica nel compattatore avendo cura che siano in PET, non siano schiacciate, sia presente il tappo e l’etichetta. Il dispositivo, infatti, è in gradi di leggere il codice a barre riportato sulle confezioni. Al raggiungimento della soglia prevista è possibile convertirli in sconti per l’acquisto di acqua minerale.

Il progetto, avviato da Esselunga in collaborazione con CoriPET, il Consorzio volontario per riciclo del PET, è in via di sperimentazione nella città orobica, ma presto sarà esteso alle città di Brescia, Genova, Parma e Pistoia, rispondendo sia all’impegno sostenibile della famosa catena di supermercati, sia alla direttiva SUP nata per limitare il consumo della plastica monouso, che prevede entro il 2025, il 77% di raccolta del Pet destinato al riciclo.

plastica in cambio di sconti bergamo

PER APPROFONDIRE: Ristoranti e bar plastic free, a Roma più di cento. A Torino lanciata la movida plastic free

BOTTIGLIE IN PET IN CAMBIO DI SCONTI SULLA SPESA BERGAMO

Soddisfatto il Comune di Bergamo, che si conferma una città attenta all’ambiente. Raggiunto da l’Eco di Bergamo,  Stefano Zenoni, assessore all’ambiente ha commentato: «Con questa iniziativa stiamo dando un corso concreto agli impegni sul tema della gestione dei rifiuti con particolare riferimento al tema della plastica, una delle questioni più importanti del mondo contemporaneo. La plastica va usata meno in alcuni ambiti, va usata meglio in altri, soprattutto va recuperata nel miglior modo possibile, soprattutto la plastica “pregiata” e riutilizzabile come il Pet. Questa iniziativa sensibilizza alla raccolta differenziata e si unisce ai tanti progetti in corso in città a tale scopo come gli Ecovan e i raccoglitori di pile, olio esausto e altri rifiuti particolari».

Un’iniziativa intelligente ed eco-friendly, una sfida alla plastica che, a Bergamo, era stata già lanciata dal supermercato U2 di via Mai addirittura nel 2011. Lì, infatti, era stato installato il primo compattatore per le bottiglie in plastica e uno dei primi dispenser di detersivi sfusi per la spesa senza packaging.

(Immagine in evidenza e a corredo del testo tratta dal portale di Esselunga // Photocredits: Esselunga)

STORIE PLASTIC FREE:

 

Share