Questo sito contribuisce all'audience di

Il pane fresco, non sprecato e venduto il giorno dopo a metà prezzo: in Francia nasce la baguette low cost

Condivisioni

Cari lettori, oggi vi segnalo una bella iniziativa che viene dalla Francia: come i nostri cugini d’Oltralpe possono essere maestri nella lezione del non spreco. All’insegna della regola “Il pane non si spreca” nasce in provenza la panetteria che offre la celebre baguette a prezzo scontato. Il fenomeno è partito da Nimes, una città nel Sud del paese, ma visti i risultati è probabile che si allarghi in diversi altri centri. L’insegna della panetteria recita testualmente Au pain de la veille (Al pane della vigilia), e il meccanismo del saldo è molto semplice. Le baguettes invendute il giorno prima vengono offerte ai consumatori a metà prezzo. In pratica, a 40 centesimi di euro rispetto ai tradizionali 80-90, e lo stesso discorso vale per fagottini, croissant e brioche. Il vantaggio è duplice. Il commerciante evita così lo spreco del cibo, mentre il consumatore ha la possibilità con un solo giorno di distanza di fare un acquisto low cost. “Non ha senso sprecare il pane ancora fresco, e poi basta inumidire la baguette e metterla qualche minuto nel forno e la differenza non si sente” avverte Sebastien Perez, il giovane proprietario della panetteria francese che sta aprendo una nuova pista nei consumi di pane in Francia. E nella lotta contro lo spreco del cibo.

1 Comment
  • Quando poi avanzano anche quelle… c’è “Briciole di Solidarietà”, il nostro progetto per trasformare gli avanzi dei sottoprodotti alimentari (pane, pasta e i loro derivati) in un sostegno concreto ai nostri progetti di cooperazione allo sviluppo in Tanzania: http://cmsr.org/