Questo sito contribuisce all'audience di

“Il mare deve vivere”, campagna di sensibilizzazione in giro per il Mediterraneo

In giro per il Mediterraneo durante il mese di agosto la nave scuola Palinuro porterà la campagna in alcuni dei più importanti porti

Condivisioni

”Il mare deve vivere” è la campagna di sensibilizzazione promossa dal Wwf e dalla Marina Militare che con la nave scuola Palinuro toccherà alcuni importanti porti del mar Mediterraneo durante il mese di agosto: è partita da Taranto lo scorso 26 luglio, ora è diretta a Crotone, sarà a Trieste e infine a Venezia.

LEGGI ANCHE: La campagna “Basta mozziconi a terra”

Obiettivo: svelare a migliaia di visitatori e agli allievi della Scuola Sottufficiali di Taranto, le meraviglie del nostro mare e le azioni necessarie per viverlo nel rispetto delle sue straordinarie ricchezze naturali, garantendo un Mediterraneo di qualità oggi e per le generazioni future. Un’attenzione particolare è riservata al mare Adriatico, ”dove pescatori e turisti convivono con lo sviluppo economico, dove nonostante gli impatti e la concentrazione delle attività umane, la natura – hanno sottolineato gli organizzatori – conserva ancora preziosi tesori da tutelare e da scoprire, come le Aree Marine Protette di Torre del Cerrano, Miramare, Torre Guaceto e il Promontorio del Conero, e specie come il tonno, le tartarughe e la foca monaca, lungo le coste croate, come riconosciuto anche dall’Unione Europea che proprio in Adriatico vuole sperimentare una nuova modalità di gestione del mare: il Marine Spatial Planning (Msp)”.

Ecco le prossime tappe:Crotone (2-4 agosto),Trieste (23-27 agosto), Venezia (29 agosto-2 settembre). Tra le attività a bordo, lezioni interattive di biologia marina e fruizione sostenibile del mare con i visitatori e gli allievi della Marina impegnati nella campagna di istruzione, avvistamento cetacei in navigazione e in porto.