Dalla Germania al Messico: i nuovi stadi ecosostenibili | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Dalla Germania al Messico: i nuovi stadi ecosostenibili

di Posted on

Sono sempre più frequenti i casi dei nuovi stadi di calcio ecosostenibili che, a causa delle loro enormi dimensioni e dei costi energetici per il mantenimento dell’infrastruttura, decidono di affidarsi all’uso delle energie rinnovabili o di operare delle scelte legate al risparmio e all’efficienza.

In particolare, lo stadio tedesco ecosostenibile di Dortmund in Germania ha recentemente effettuato degli interventi impiantistici per ottimizzare le sue risorse energetiche, sostituendo i vecchi sistemi di riscaldamento con pompe di calore ad alta efficienza della serie Wilo-Stratos, risparmiando, in conseguenza di questo intervento, il 70% in meno di energia elettrica ogni anno.
Altri interventi hanno riguardato la distribuzione di acqua sanitaria, grazie all’utilizzo di nuove pompe in grado di garantire un risparmio tra il 75 e l’85% dei consumi. Gli stessi progettisti hanno stimato che con una sostituzione progressiva di tutte vecchie pompe di distribuzione all’interno dell’impianto sportivo, sarà possibile raggiungere risparmi superiori ai 36.000 kWh/anno, con un ritorno dei costi d’investimento in meno di cinque anni.
Un altro caso di stadio ecosostenibile recente è quello della città di Guadalajara, in Messico che, con una capienza di 45.000 posti e 8.500 posti auto, sfrutta delle condizioni di apporto termico gratuito simili (per caratteristiche costruttive legate alla zona in cui si erge la struttura) a quelle di un vulcano naturale. Lo stadio dispone di una impianto adibito alla cattura dell’acqua piovana e al suo riciclo in acqua potabile. Tutta l’illuminazione inoltre, gode di tecnologie a risparmio energetico e il parcheggio dispone di una ventilazione naturale.

Shares