Questo sito contribuisce all'audience di

Cum Laude, la moda sostenibile made in Sicily

Materiali riciclati, colorazioni naturali e lavorazione artigianale: ecco la start up siciliana che piace agli emiri.

Condivisioni

CUM LAUDE, IL FASHION SOSTENIBILE –

Pelle riciclata, materiali organici e bio compatibili, coloranti naturali estratti da tè nero, melograno e zafferano. Sono gli ingredienti delle borse del marchio siciliano di moda sostenibile Cum Laude. L’azienda è di recente balzata alle cronache per avere rifiutato la proposta milionaria di un emiro che voleva acquistare le quote di maggioranza del fashion brand.

PER SAPERNE DI PIU’ Moda sostenibile: dove comprare le scarpe vegan

LA MODA MADE IN SICILY – 

Cum Laude è stata lanciata nel 2012 da Ezio Lauricella, 30enne originario della provincia di Agrigento. Obiettivo del giovane imprenditore è anche tutelare il lavoro e le tradizioni artistiche locali: nessuna delocalizzazione quindi, come fanno quasi tutte le grandi case di moda. Le borse sono infatti Made in Italy, realizzate a mano dagli artigiani della sua terra. 

LEGGI ANCHE Ecco i vestiti realizzati con le bucce d’arancia. Fibre naturali che danno anche vitamine

RIDURRE GLI SPRECHI NELLA MODA – 

A quanto riportato dal Corriere.it ci sarebbe in ballo anche una collaborazione con Orange Fiber, startup siciliana di moda sostenibile che produce tessuti a partire dagli scarti della lavorazione delle arance e che ha partecipato al Premio Non Sprecare 2014. Entrambe le realtà sono accomunate dall’obiettivo di evitare gli sprechi, riutilizzando al meglio ciò che è già disponibile.

LEGGI ANCHE: Moda sostenibile a Milano, gli appuntamenti di Fa’ la cosa giusta 2015