Questo sito contribuisce all'audience di

Mastro Birraio: un giovane lascia l’università e adesso vende birra in tutto il mondo

Leonardo Di Vincenzo era un ricercatore, ma sprecava tempo e passione. Si è messo a fare la birra artigianale vicino Rieti, ha aperto un piccolo ristorante a Roma, e adesso ha anche uno stabilimento in Australia.

di Posted on
Condivisioni

BIRRA DEL BORGO LEONARDO DI VINCENZO –

Si era infilato nel solito tunnel della carriera universitaria, dopo una laurea in Biochimica, e invece Leonardo Di Vincenzo ha avuto coraggio e ha saltato il fosso. Ha lasciato l’università, dove era ricercatore, ed ha aperto un birrificio artigianale a Borgorose, in provincia di Rieti. Non ha sprecato tempo della sua vita e si è ritagliato, da solo, una nuova opportunità.

LEGGI ANCHE: La birra a Bruges passa sottoterra, niente più traffico e camion inquinanti

BIRRA DELBORGO BORGOROSE –

Adesso il suo prodotto, con il marchio Birra del Borgo, sta conquistando i mercati internazionali. Si vende in America, in Australia, e anche in paesi che hanno una lunga e consolidata tradizione in questo settore, come la Germania, l’Austria e la Repubblica Ceca.

Eppure agli inizi Leonardo aveva tutti contro, a partire dal padre che non condivideva la sua scelta. Aveva iniziato per passione per gioco, fino a quando ha aperto un suo ristorante a Trastevere, il Bir&Fud, una vetrina perfetta per la Birra del Borgo.

BIRRA DELBORGO –

Da allora l’attività di Di Vincenzo non si è più fermata. La sua birra continua a mietere successi in tutto il mondo, con centinaia di ricette che lui abbina al prodotto, e l’ultima mossa del giovane ex ricercatore è stata quella di aprire un nuovo stabilimento in Australia. Per servire meglio, e con maggiore tempestività, il mercato del paese. Con un prodotto artigianale puramente made in Italy.

(Fonte immagine di copertina: www.cucinartusi.it)

PER APPROFONDIRE: Birra avanzata, un ottimo rimedio per l’orto

LEGGI ANCHE: