Questo sito contribuisce alla audience di

Pasti gratis ai poveri ogni mattina in un ristorante di Pistoia

Dalle 8 alle 9 del mattino gli indigenti possono ritirare i pasti al Ghiottone. Il proprietario del locale combatte gli sprechi dopo che ha visto tanti anziani rovistare nella spazzatura.

Pasti gratis ai poveri ogni mattina in un ristorante di Pistoia
Avanzi di cibo del ristorante Il ghiottone di Pistoia donati ai poveri
di
Condivisioni

AVANZI CIBO RISTORANTE:  IL GHIOTTONE A PISTOIA -

La generosità è contagiosa. E così in Italia si stanno moltiplicando i casi di negozianti e ristoratori che mettono al servizio dei poveri i cibi avanzati altrimenti destinati ai contenitori dell’immondizia. Da Nord a Sud, da Bolzano a Palermo, spuntano come i funghi nuove iniziative ispirate proprio alla filosofia di Non sprecare. L’ultimo caso arriva da Quarrata, in provincia di Pistoia, e riguarda il ristorante Il Ghiottone gestito da Emanuele Innocenti. Il titolare è un noto ristoratore della zona, che ha conosciuto molto da vicino la povertà e così ha stabilito di dedicare un’ora al giorno, dalle 8 alle 9 del mattino, per dare cibo agli indigenti. Tutto spiegato in un cartello ben piazzato all’ingresso del locale, dove è scritto: «Tutte le mattine, tranne il lunedì, dalle 8 alle 9, offro il mio cibo a chi ne fa richiesta. Mi riservo la facoltà del dono. Se è chiuso bussate oppure chiamatemi sul cellulare al numero…».

LEGGI ANCHE: Ruben, il ristorante di Milano in cui si mangia con 1 euro

CIBO IN ECCEDENZA AI POVERI -

Che cosa ha spinto Innocenti a questo splendido gesto? Innanzitutto il suo sguardo che si è allargato a chi lo circonda: ogni giorno vedeva sempre più persone anziane rovistare nei cassetti dei rifiuti per trovare qualcosa da mangiare e da portare a casa. «A questo punto mi sono chiesto: posso fare qualcosa di concreto? E ho trovato una risposta nel cibo che avanza nel mio ristorante e in un piccolo gesto di solidarietà e di buona volontà…» racconta Innocenti. In secondo luogo, il ristoratore è ben consapevole della quantità di piatti che vengono sprecati nei ristoranti, compreso il suo: parliamo di una media nazionale attorno al 30 per cento.

LEGGI ANCHE: Expo, con il Banco Alimentare ogni giorno il cibo che avanza è donato ai poveri

E allora, ha detto, invece di gettarli nella spazzatura, era meglio donarli. E infine il suo gesto si spiega con la scarsa fiducia nelle associazioni che si occupano di poveri. «Non mi fido, preferisco fare tutto in prima persona, e se necessario sono pronto a consegnare io di persona il cibo a chi me lo chiede» spiega il proprietario del ristorante Il Ghiottone. Forse è troppo severo con tanti volontari generosi come lui, ma il suo gesto merita la massima ammirazione.

(Fonte immagine di copertina: Il Tirreno)

PER APPROFONDIRE: A Philadelphia la pizza “sospesa” per donare un pasto gratis ai senzatetto

LEGGI ANCHE:

Ultime Notizie: