Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Norvegia, il paese numero uno al mondo per l’auto elettrica. Vale il 40 per cento delle immatricolazioni

Come si diventa leader della nuova mobilità. Con gli incentivi per i clienti: le auto elettriche non pagano né bollo né Iva. Anche il parcheggio è gratis. E con i punti di ricarica: oltre 6mila in tutto il paese. Entro il 2025 stop totale alle auto non elettriche

Condivisioni

AUTO ELETTRICHE NORVEGIA

Come si fa a diventare un paese amico delle auto elettriche? Come si rovescia completamente il paradigma della mobilità urbana? Il caso più interessante, nell’economia globale, è quello della Norvegia, che pur essendo un grande produttore di petrolio ha scommesso sulle nuove energie, per la mobilità, già da molti anni. E ha cambiato la presenza dell’auto all’interno dei suoi confini nazionali. Soltanto nel 2017, infatti, il 40 per cento delle nuove immatricolazioni di auto ha riguardato un mezzo con tecnologia elettrica, e le auto con il motore tradizionale a benzina ed a diesel potrebbero essere messe al bando nel paese scandinavo entro il 2025. Al momento, le auto elettriche in Norvegia hanno superato il 20 per cento del totale, ma la progressione sembra inarrestabile. Anche grazie a forti incentivi che riguardano non solo l’acquisto, ma tutto il ciclo dell’uso dell’auto: nelle città novergesi, innanzitutto nella capitale Oslo, ci sono perfino stazioni di rifornimento con corsie privilegiate per l’elettrico e parcheggi riservati a questo tipo di automobili.

LEGGI ANCHE: Bus in Francia solo elettrici, a Parigi siamo già al 22 per cento del parco mezzi. A Marsiglia un’intera linea (foto)

INCENTIVI ALLE AUTO ELETTRICHE

L’auto elettrica in Norvegia non paga l’Iva e non esiste bollo. Ha una sua targa speciale, con sigla EL, e con questa può parcheggiare gratuitamente ovunque, utilizza le corsie preferenziali degli autobus, attraversa il Paese senza pagare pedaggi autostradali. Passa dalla terraferma alle isole, attraversando tunnel e salendo sui traghetti, sempre e solo gratis. Anche il rifornimento è molto conveniente. Ci sono 6mila punti di ricarica in tutto il Paese (700 solo a Oslo, la capitale mondiale dell’auto elettrica) e quelli pubblici sono gratuiti. Ma anche se fai il pieno da casa, in piena notte, non lo paghi più di 15 centesimi ogni 10 chilometri.
Infine c’è il prezzo. Anche in Norvegia l’auto elettrica è ancora piuttosto cara, ma con gli incentivi e gli sconti siamo già scesi attorno ai 20-25mila euro. E siamo ancora nella fase iniziale, perché l’obiettivo del governo, in un Paese dove il 98 per cento dell’energia arriva da fonti rinnovabili, è quello di fare diventare l’auto elettrica un prodotto di massa. Come una qualsiasi utilitaria.

TUTTI I VANTAGGI DELL’ELETTRICO

Auto elettriche, le migliori sul mercato (Foto). E presto i prezzi scenderanno ovunque

Auto elettrica, Milano capitale d’Italia. Le colonnine per il rifornimento diventano 50

Auto elettrica, in Germania si compra con un bonus fino a 5mila euro

In Svezia la strada che ricarica le auto elettriche. Funziona come il gioco dell’autopista (video)