Una Asl contro gli sprechi | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Una Asl contro gli sprechi

“La situazione economica congiunturale evidenzia una generale scarsità di risorse a disposizione delle amministrazioni pubbliche. In quest’ottica si impone quindi un maggiore rigore”. Sono queste le parole con cui Gabriele Moretti, direttore amministrativo dell’Asl 6 di Livorno ha invitato tutti i dipendenti a ridurre al massimo le spese inutili.

In particolare, sono semplici “i comportamenti idonei” che i dipendenti dovranno adottare per evitare superflui sprechi di denaro pubblico a partire dalla riduzione nell’uso di carta e penne. Come si legge nella lettera, si raccomanda di “limitare il consumo di cancelleria allo stretto necessario”.

La richiesta di oculatezza nei consumi non si ferma alla cancelleria ma va oltre. Tra le varie raccomandazioni leggiamo anche “lo spegnimento delle luci all’uscita e il distacco dalla rete di alimentazione delle apparecchiature elettroniche non utilizzate” e “un uso più adeguato della stampante, soprattutto del toner” che si invita a non sostituire se non prima del suo completo esaurimento.

L’Asl 6 quindi tira le cinghia e dice no agli sprechi. E se lo facessero anche tutte le altre Asl?

Shares