Questo sito contribuisce all'audience di

OzHarvest, il supermercato antispreco. Chi può, dona soldi o cibo. E chi non può, acquista senza pagare (foto)

La formula vincente di un supermercato davvero solidale, nato in Australia. E copiato in tutto il mondo, anche in Italia. Circa 150 clienti al giorno: negli scaffali ci sono i prodotti di un normale punto vendita della grande distribuzione

Condivisioni

SUPERMARKET ANTISPRECO ALIMENTARE

Il progetto di un supermercato “di recupero” nasce a Sidney dall’attività della OzHarvest Onlus, la prima organizzazione australiana che recupera cibo prossimo alla scadenza o in avanzo, destinato a finire nella spazzatura perché non più vendibile, dalle giacenze di numerose imprese, aziende e attività commerciali (supermercati, ristoranti, bar), per consegnarlo a oltre 500 associazioni di beneficenza.

LEGGI ANCHE: Compri tutto, e non paghi. La rete dei negozi solidali che aiutano i consumatori poveri. Anche con lo scambio prodotti-servizi (foto)

OZHARVEST MARKET

OzHarvest Market è aperto a tutti e funziona come un qualsiasi supermercato, a parte il fatto che occorre portarsi la sporta da casa e che si viene invitati a fare una donazione in base alle proprie possibilità. In pratica chi ha bisogno può servirsi liberamente, chi può pagare il cibo sceglie quanto donare e il denaro raccolto servirà alla Onlus per gestire la struttura e donare pasti ai bisognosi.

Tra gli articoli in vendita c’è un po’ tutto ciò che si trova in un supermercato “normale”, si va dall’ortofrutta ai piatti pronti da cuocere, pane e dolci, cibo surgelato, scatolame, bevande, dal dentifricio ai detergenti ai prodotti per l’infanzia. Ovviamente l’assortimento è soggetto alla disponibilità del momento e varia molto in base alle donazioni.

PER APPROFONDIRE:Empori solidali in Italia, ecco dove sono. Un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà

VANTAGGI OZHARVEST MARKET

La particolarità di OzHarvest Market sta nella totale assenza di etichette di prezzo, secondo la filosofia del “take what you need, give if you can”, al supermercato la spesa si paga quanto si vuole o si può. Tutto ciò è reso possibile anche dal fatto che la gestione è affidata a volontari: da 5 a 10, che servono circa 150 clienti al giorno.

Il cibo viene donato per le ragioni più diverse, dal packaging cambiato alla data sbagliata impressa sulla confezione. Si tratta di un significativo passo avanti nella lotta allo spreco alimentare, che in Australia costa 20 miliardi di dollari all’anno, con 4 milioni di tonnellate di cibo sprecato, dove una borsa della spesa su cinque finisce tra i rifiuti e ben 1.036 dollari di cibo per famiglia vengono buttati via ogni anno.

OzHarvest market è insomma una specie di supermercato solidale, che abbina la solidarietà sociale alla lotta allo spreco. Il progetto è copiato in tutto il mondo e adesso anche in Italia.  Innovativo e originale è ad esempio il caso degli Empori Solidali presenti in Emilia -Romagna a Rimini, Reggio Emilia e Modena. 

 (Credits immagine copertina e video: www.ozharvest.orge e Facebook)

RICETTE ANTISPRECO PER PIATTI DAVVERO UNICI:

  1. Ricette con gli avanzi: basta un uovo e del pane raffermo per preparare un piatto sano, veloce e low cost
  2. Bucce di patate fritte, una sfiziosa ricetta antispreco per un aperitivo fai da te ricco di gusto
  3. Brodo di pesce, la ricetta per farlo solo con gli avanzi. E con alcune verdure (foto)
  4. Ricette con gli scarti di verdure e ortaggi, le migliori per sprechi zero
  5. Come riciclare avanzi di formaggio: 15 idee e ricette per pietanze ghiotte e appetitose