Questo sito contribuisce all'audience di

Nuovi artigiani, così Sara ha lasciato il lavoro per diventare sarta e blogger sul web

Da bambina cuciva i vestitini delle Barbie con gli scarti dei tessuti utilizzati dalla madre. Poi una scelta radicale, che mescola un antico mestiere con la nuova tecnologia. Il suo blog è anche una video scuola di cucito.

Condivisioni

SARA POIESE –

Da bambina cuciva i vestitini delle Barbie con gli scarti dei tessuti che utilizzava la madre. Poi Sara Poiese, vicentina, ha iniziato a studiare ed a lavorare, ma non nel settore della moda, rinunciando così alla sua passione giovanile.

LEGGI ANCHE: Made in Testaccio, la sartoria romana che non spreca e recupera le tradizioni

SARA POIESE MAISON SHABBY CHIC –

Fino a quando, con coraggio, ha deciso di cambiare vita. E di riscoprire le qualità di un vero mestiere artigianale, che da bambina l’aveva tanto affascinata. Adesso Sara, dopo avere lasciato un posto fisso, ha una vera e propria sartoria sul web, dove mostra i suoi prodotti per bambini, donne e uomini. E, sempre coniugando l’antico mestiere artigiano con la più moderna tecnologia, Sara è diventata anche una fashion blogger, con un blog, Maison-shabby-chic.com, sul quale presenta modelli e lezioni con i tutorial. Per cucire un cuscino piuttosto che realizzare un cappotto o una tovaglia.

Ad ogni lezione è abbinato un cartamodello in 5 taglie che si può ordinare online per realizzare il prodotto.  E ogni settimana sul suo blog compare un nuovo tutorial di cucito sartoriale.

GUARDA LE IMMAGINI:

(Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook di Sara Poiese)

PER APPROFONDIRE: Orange Fiber, i tessuti realizzati attraverso il recupero delle bucce di arancia

LEGGI ANCHE: