Questo sito contribuisce all'audience di

Obama: “Non bastano gli aiuti per battere la poverta’”

di Posted on
Condivisioni

“Gli aiuti allo sviluppo sono non solo un imperativo morale ma un imperativo strategico ed economico”. Cosi’ il presidente americano Barack Obama ha definito la lotta alla poverta’ nel suo intervento a New York al Vertice Onu. Il capo della Casa Bianca ha anche esortato la comunita’ internazionale “a fare di meglio” negli aiuti a Paesi in via di sviluppo. “Nella lotta alla poverta’ – ha detto Obama al Palazzo di vetro – con dieci anni gia’ trascorsi verso gli obiettivi annunciati e ancora cinque a nostra disposizione, dobbiamo fare molto meglio”.

Secondo il presidente americano i Paesi ricchi e tutta la comunita’ internazionale “invece di gestire la poverta’ deve offrire alle nazioni e ai popoli una strada per uscire dalla poverta’”. La Casa Bianca teme che gli obiettivi del Millennium Goals non vengano raggiunti e quindi Obama indica la strada. “Se la comunita’ intErnazionale continuera’ solo a fare le stesse cose, nello stesso modo, faremo qualche scarso progresso qua e la’, ma perderemo molti degli obiettivi di sviluppo”, ha detto il presidente Usa. Obama ha annunciato dunque una nuova politica del suo Paese di aiuti allo sviluppo, un approccio con un carattere piu’ selettivo: “Dobbiamo avere un grande cuore, ma anche testa. Gli Stati Uniti cambieranno il modo in cui pianificano gli aiuti e permetteranno uno sviluppo sostenibile invece di perpetuare la dipendenza del Paesi piu’ poveri: un ciclo che dobbiamo rompere”.