Questo sito contribuisce all'audience di

Non sprecare carta regalandola ai bambini

Condivisioni

Dare lavoro a carcerati, ex tossici e minori a rischio, quindi non sprecando possibilità di riscatto, e regalare la carta avanzata alle scuole, non sprecando resti: è questo uno dei mantra di Impressioni Grafiche, una tenace cooperativa di Acqui Terme, che si candida al premio Non Sprecare. Si tratta di una cooperativa sociale B Onlus, che dal 1994 inserisce al lavoro persone da fasce svantaggiate (chi ha problemi di salute mentale, chi è stato in carcere, gli invalidi civili etc). Questa realtà, già impresa dell’anno nel 2011,  dal 1996 ha fatto della tipografia la sua attività principale. E da allora tutta la carta avanzata dalle lavorazioni (si cerca sempre di averne il meno possibile, ma un conto precisissimo è pressoché impossibile) viene regalata alle scuole materne ed elementari di Acqui Terme (dove c’è la sede ) e di paesi limitrofi. “Questo permette a noi di non avere quasi scarti” racconta Giovanni Paolo Stocchi, il presidente “e alle scuole di avere gratuitamente carte su cui far disegnare, scrivere, ritagliare i bambini e le bambine”.