Questo sito contribuisce all'audience di

Milano, il primo “Toilet Bus” d’Europa: bagni pubblici itineranti su un vecchio mezzo Atm

Per riadattare il bus dell'azienda dei trasporti milanese ci solo voluti 75mila euro. Lo spazio è stato completamente riprogettato, con wc per uomini, donne e persone con disabilità. L'alimentazione elettrica necessaria al bus sarà garantita da apposite colonnine installate da A2A

di Posted on
Condivisioni

TOILET BUS MILANO –

Un vecchio mezzo Atm riadattato da Amsa con wc e lavandini che girerà tra i luoghi di maggior attrattività della città meneghina e in occasione di grandi eventi. Stiamo parlando del “toilet bus” di Milano, un primato europeo tutto italiano. Ha debuttato durante la Settimana della Moda Donna (a fine febbraio) e in città turisti e cittadini milanesi d’ora in poi lo vedranno molto spesso.

LEGGI ANCHE: In Svezia autobus che non usano né benzina né diesel (VIDEO)

IL COSTO DEL PRIMO TOILET BUS D’EUROPA –

Per riadattare il bus dell’azienda dei trasporti milanese e creare il toilet bus ci solo voluti 75mila euro: al suo interno si trovano ora cinque bagni pubblici con wc e lavandini, gratuitamente a disposizione di tutti i cittadini. Unico nel suo genere, dopo il debutto in Darsena, il vecchio mezzo Atm prima in disuso è adesso destinato a girare per la città, e posizionarsi in prossimità di luoghi che ospitano grandi eventi e occasioni di richiamo. Già approdato nei dintorni del Duomo in occasione della Stramilano, passerà in zona Tortona per il Bookpride e gli eventi del Fuorisalone, in Corso Venezia per la Milano Marathon, a San Siro per la finale di Champions League. Sono circa 70 i posizionamenti previsti nel corso del 2016, il calendario degli eventi è in continuo aggiornamento.

LEGGI: Il bus è in ritardo? Se rimborsato. Scopri come

L’IDEA CHE VIENE DA ORIENTE –

Abbiamo importato questa idea innovativa dalla Cina – ha spiegato l’assessore all’Ambiente Pierfrancesco Maran – per offrire un servizio in più ai milanesi e turisti e contribuire a mantenere il decoro della città. Il fatto che i bagni in questo toilet bus siano itineranti ci consente di utilizzarli a seconda delle esigenze nei luoghi di maggior attrattività. Il bus inoltre è esteticamente meno impattante dei classici wc chimici e la pulizia degli ambienti sarà garantita da Amsa“. Lo spazio è stato completamente riprogettato, con particolare attenzione alle modalità di salita e discesa al servizio dedicato a persone disabili accompagnate. A bordo del mezzo sono stati realizzati un wc e un orinatoio per uomini, due wc per donne e uno attrezzato per persone con disabilità, dotato anche di un fasciatoio per neonati. L’alimentazione elettrica necessaria al bus sarà garantita da apposite colonnine installate da A2A collocate nelle postazioni di parcheggio. Il mezzo, che gode di ambiente climatizzato, si serve di serbatoi per l’acqua pulita – oltre 2.500 litri di autonomia – e serbatoi liquami per oltre 2.700 litri.

APPROFONDISCI: Mezzi pubblici, abbiamo gli autobus più vecchi e inquinanti d’Europa