Mani Tese cerca volontari dall'1 al 24 dicembre | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Mani Tese cerca volontari dall’1 al 24 dicembre

Nelle librerie di tutta Italia anche quest’anno nel periodo natalizio sarà presente l’organizzazione Mani Tese. I pacchetti regalo per i libri che donerete a Natale contribuiranno a sostenere la campagna “Dalla strada alla scuola“, per l’istruzione dei ragazzi di strada nelle periferie della Cambogia, del Bangladesh, dell’India e del Brasile. Se avete voglia di fare qualcosa di più provate a passare dall’altra parte del bancone e ad armarvi di forbici, carta e nastri partecipando attivamente come volontari. Ce ne sarà bisogno dall’1 al 24 dicembre. Per candidarsi basta compilare il modulo che trovate sul sito della onlus e scegliere la città nella quale preferite dare il vostro contributo.

L’iniziativa si chiama “Molto più di un pacchetto regalo!“: dal 1964 Mani Tese combatte la fame e gli squilibri tra Nord e Sud del mondo attraverso progetti di cooperazione internazionale e la sperimentazione di stili di vita sostenibili. L’organizzazione è presente in 14 Paesi compresi tra Asia, Africa e America Latina, realizzando programmi di sviluppo integrati che coinvolgono la comunità locale in ogni fase del progetto e la mettono in grado di proseguire autonomamente il proprio cammino di sviluppo sociale ed economico

Mani Tese è una Associazione riconosciuta Organizzazione non governativa (ONG) ed Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS). Dal 1981 è riconosciuta come Ente Morale e, dal 1997, è dotata dello status consultivo presso il Consiglio economico e sociale delle Nazioni Unite (ECOSOC). In tutta Italia sono presenti 35 gruppi di volontari impegnati nella promozione di un’economia di solidarietà e giustizia. I gruppi di Mani Tese si impegnano per la riduzione dei consumi e il rispetto per l’ambiente, attraverso azioni molto semplici e concrete: i mercatini dell’usato, gli incontri con gli studenti delle scuole, i campi estivi di studio e lavoro, le campagne di sensibilizzazione e il lavoro politico sul territorio, le cene solidali, le sfilate dell’usato e le iniziative di piazza.

Shares