Questo sito contribuisce all'audience di

Le autoblu con lo sponsor

di Posted on
Condivisioni

Si racconta che quando il presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi (Pd), si è accorto che l’amministrazione aveva bisogno di due auto blu nuove e di una monovolume da almeno 7 posti per i viaggi della giunta sia impallidito. Dunque sarebbe stato costretto a deliberare l’«ingrata spesa» proprio lui che solo poco tempo prima aveva firmato un provvedimento per ridurre i veicoli di rappresentanza e aveva scelto per gli spostamenti istituzionali motorino e scooter presidenziali per dare il «la» a una campagna di austerity. Così, dopo aver studiato il caso ascoltando tecnici e dirigenti, Guasticchi ha deciso di indire il primo bando pubblico per reperire due auto e un monovolume «blu» senza tirar fuori un centesimo. Come? «Con la sponsorizzazione – risponde il presidente – ovvero aziende che in cambio di pubblicità garantita dalla Provincia offrissero il parco auto richiesto in comodato d’uso gratuito. Il presupposto della nostra idea è quella che la Provincia ha un brand conosciuto e stimato da tutti, dunque una risorsa da sfruttare». E così è stato.

IL BANDO – L’Amministrazione ha pubblicato un bando molto articolato «per attivare forme di sinergia pubblico-privato, con ricorso all’istituto della sponsorizzazione da parte di privati, per l’acquisizione, a titolo di comodato gratuito, due auto e un autoveicolo monovolume da 7-8 posti – si legge nel documento – per far fronte alle esigenze di spostamento collettivo sia del personale che della giunta stessa, già fortemente sensibilizzata a una forte riduzione delle auto di rappresentanza e ad un utilizzo del mezzo proprio da parte dei singoli amministratori». Che cosa è stato offerto in cambio agli sponsor? Pubblicità con il brand istituzionale, non solo sul portale web della Provincia, ma anche sul materiale «pubblicitario relativo ad iniziative istituzionali» e naturalmente logo e scritte sui mezzi. Insomma, le auto che accompagneranno le autorità (locali e non) avranno ben visibili il marchio e il nome dello sponsor. Come se, tanto per fare un esempio ai massimi livelli, l’auto del presidente del consiglio girasse con il logo di qualche autonoleggiatore della capitale. Il bando si è chiuso il 4 dicembre. Come è andato?

ELETTRICHE – «Bene per essere stato il primo in assoluto – risponde Danilo Montagano, direttore degli Affari generali e legali dell’amministrazione provinciale di Perugia – abbiamo avuto adesioni interessanti. E siamo vicini all’aggiudicazione che, salvo imprevisti, avverrà lunedì pomeriggio». La Provincia ha calcolato che la sponsorizzazione vale circa 35 mila euro annui. «È il valore del noleggio con tanto di assicurazione che noi pagheremo con la pubblicità garantita su sito e mezzi», spiega il presidente Guasticchi. A primavere si pensa di allargare la sponsorizzazione alle auto elettriche per avere anche uno sguardo all’ambiente. La guida dei mezzi di rappresentanza sarà affidata a dipendenti della polizia provinciale.