L'auto elettrica in Emilia-Romagna | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

L’auto elettrica in Emilia-Romagna

di Posted on
Condivisioni

Con due berline 100% elettriche Renault, caricate grazie alle colonnine di ricarica pubblica appena installate,  nelle città di Modena e di Imola la mobilità elettrica è un traguardo più vicino. Il Sindaco di Modena Giorgio Pighi e il Sindaco di Imola Daniele Manca hanno, infatti, inaugurato oggi in contemporanea le prime colonnine di ricarica pubbliche installate nelle due città (in piazza Roma a Modena e in via Caterina Sforza a Imola), effettuando le prime operazioni di ricarica su due Renault Fluence Z.E.

Si tratta del debutto di un programma che prevede l’attivazione da parte di Hera, multi-utility con la quale Renault ha sottoscritto nei giorni scorsi un protocollo d’intesa per collaborare nello sviluppo della mobilità a zero emissioni in Emilia-Romagna, di un totale di 10 punti di ricarica a Modena e di 10 punti di ricarica a Imola. In futuro l’infrastruttura di ricarica potrà ampliarsi di ulteriori colonnine, in base all’effettiva domanda del mercato.

Dopo l’inaugurazione delle colonnine di ricarica, i due Sindaci hanno poi raggiunto, a bordo delle Fluence Z.E. la sede della Regione Emilia-Romagna a Bologna, dove è stato presentato ufficialmente il progetto regionale “Mi muovo elettrico”, un programma che punta allo sviluppo della mobilità a zero emissioni nella Regione attraverso la dotazione sul territorio di reti di ricarica, forme d’incentivazione e facilitazione della circolazione e sosta di veicoli elettrici. Si sta così rapidamente definendo un primo asse della mobilità elettrica, lungo la via Emilia, che prevede nei comuni di Reggio Emilia, Modena, Bologna, Imola e Rimini una rete integrata di circa 80 punti di ricarica per veicoli elettrici.

Anche per il direttore Comunicazione Public Affairs di Renault Italia Andrea Baracco “L’Emilia-Romagna è fra le Regioni che si stanno rivelando più attive ed organizzate nella svolta verso una mobilità a zero emissioni sia urbana che extra-urbana".

Fonte: Ecoseven