Questo sito contribuisce all'audience di

Last Minute Market a Trafalgar Square per “Feeding the 5.000”

di Posted on
Condivisioni

Mercoledi 16 dicembre prossimo a Trafalgar Square, nel cuore di Londra, si terra’ Feeding the 5.000 (www.feeding5k.org), un grande evento organizzato da Tristram Stuart, autore del libro “Sprechi. Il cibo che buttiamo, che distruggiamo, che potremmo utilizzare” edito in Italia da Bruno Mondadori.

All’evento partecipa Last Minute Market, spin-off dell’Universita’ di Bologna, rappresentata dal presidente Andrea Segre’, anche Preside della Facolta’ d’Agraria dell’Alma Mater. Last Minute Market – unico caso italiano di recupero di cibo efficace e sostenibile citato nel libro di Tristram Stuart ? sara’ presente al pranzo in cui, dalle 12.00 alle 14.00, circa 5.000 persone, appartenenti a tutte le classi sociali, senza distinzione di sesso, eta’ o nazionalita’ potranno cibarsi a una lunga tavola imbandita di ogni bene sotto la colonna di Nelson, simbolo della Gran Bretagna.

Il cibo offerto sara’ cibo recuperato, secondo lo stesso principio “antispreco” che caratterizza da circa 10 anni il Last Minute Market: carote storte, patate di dimensioni irregolari, prodotti freschi in generale che diversamente sarebbero stati distrutti e buttati via dai supermercati della zona, perche’ vicini alla data di scadenza o esteticamente non perfetti.

A Londra Last Minute Market portera’ la propria esperienza e si confrontera’ con realta’ consolidate nel mondo anglosassone come l’organizzazione FareShare, che supporta comunita’ locali nella lotta agli sprechi alimentari.

Last Minute Market opera ormai in quaranta citta’ italiane recuperando cibo (ma non solo) altrimenti distrutto e distribuendolo agli enti caritativi che operano nel terzo settore. Last Minute Market ha sviluppato un sistema originale di recupero degli sprechi, che e’ sostenibile da un punto di vista ambientale, sociale e economico. Andrea Segre’, conferma la potenzialita’ del progetto: “se il modello Last Minute Market venisse adottato sull’intero territorio italiano secondo gli studi sull’impatto ambientale realizzati dallo spin-off LMM? da tutti i cash and carry, i super ed ipermercati e i singoli esercizi commerciali – si potrebbero recuperare all’anno ben 244.252 tonnellate di cibo per un valore complessivo di 928.157.600 euro. Sarebbe inoltre possibile fornire tre pasti al giorno a 636.600 persone e risparmiare 291.393 tonnellate di CO2 che sono invece attualmente prodotte a causa dello smaltimento del cibo come rifiuto.”

Informazioni:

Last Minute Market (www.lastminutemarket.org) – Sabina Morganti 328/7040598 -sabina.morganti@unibo.it

Presidenza della Facolta’ d’Agraria: 051/209.65.10-12-15 ? andrea.segre@unibo.it ? www.andreasegre.it

Prof. Andrea Segre’

Preside – Facolta’ di Agraria
Alma Mater Studiorum – Universita’ di Bologna
andrea.segre@unibo.it

www.andreasegre.it