L'appello di don Luigi Ciotti per "Riparte il futuro": una firma contro la corruzione | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

L’appello di don Luigi Ciotti per “Riparte il futuro”: una firma contro la corruzione

Condivisioni

Una grande petizione popolare capace di diventare un valido strumento di pressione sul nostro Parlamento affinché doti l’Italia di una più efficace legge anti-corruzione, arginando quello che è uno dei principali problemi che frena la crescita politica e civile del nostro Paese. È questo il senso dell’iniziativa “Riparte il futuro” volta ad ottenere la modifica dell’articolo 416 ter del Codice Penale potenziando la norma sullo scambio elettorale politico-mafioso.

Su internet già oltre 166mila persone hanno sottoscritto la petizione, alla quale hanno aderito anche 276 parlamentari di diverso colore politico. In questo video l’appello di Don Luigi Ciotti, fondatore di “Libera”, basato su tre parole-chiave: continuità, condivisione e corresponsabilità.

LEGGI ANCHE: