Questo sito contribuisce all'audience di

La moda del bike club per cuori solitari

di Posted on
Condivisioni

Due cuori e una bici: negli States, l’anima gemella si conosce al bike club. Altro che approcci in chat e speed dating: l’appuntamento al buio scatta tra un giro sulla ciclabile e un fuori pista avventuroso. Complice la passione comune per la mobilità sostenibile. Tant’è: nelle città americane si moltiplicano le «bike love lane», percorsi ad hoc per eco-romantici incollati al sellino. Le preferenziali per ciclisti a caccia di flirt sono segnalate sull’asfalto dalla sagoma di una bicicletta, sormontata da un cuore. A San Francisco, popolata da una folta comunità di cicloamatori, i bike club non si contano. E il ventaglio di opzioni, ognuna con una caratteristica diversa, consente di restringere il campo e aumentare le probabilità di trovare la persona giusta. Già, perché se la sintonia sportiva è l’ABC, meglio condirla con altre affinità. Gli spiriti solidali possono iscriversi al programma di volontariato della Bycicle Coalition, mentre Different Spokes propone pedalate settimanali per gay, lesbiche, bisessuali e transgender. Non solo: a San Valentino, la Bycicle Coalition organizza «Love on wheels», gioco per far conoscere «ciclo-laureati e laureate nella vita di tutti i giorni».

IN ITALIA – In Italia, qualcuno sta pensando di importare l’idea: «Vorremmo promuovere iniziative analoghe – anticipa il presidente della Provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli – lungo l’itinerario dei castelli della Bassa (75 chilometri che toccano luoghi suggestivi, tra cui le rocche di San Secondo e di Fontanellato, il Museo di Giovannino Guareschi e quello del Parmigiano Reggiano ndr)». La rete, costruita nel 2002, necessita di nuove risorse per essere valorizzata in questa nuova chiave: «Ci piacerebbe inserire il logo all’americana delle bike love lane – ammette Bernazzoli – e offrire al pubblico un’altra opportunità di vivere il territorio».

FITNESS PER SINGOLI – Su Internet, nel frattempo, impazzano le piattaforme per single dall’animo sportivo. Salutisti e amanti del training all’aria aperta possono incontrarsi su siti tematici come Fitness Singles, con oltre 100mila iscritti (l’abbonamento mensile al servizio costa 39.50 dollari). Specifico, e gratuito, Cyclingsingles rassicura gli amanti delle due ruote: «Che cerchiate una relazione sentimentale o una semplice amicizia, finalmente potrete trovarle in un ambiente frequentato da persone come voi». La tendenza spopola anche nel Regno Unito, vedi il gruppo di ciclisti sul forum urbansocial.com, con più di 5.000 biker solitari alla ricerca del partner ideale. Da fenomeno glocale a business planetario: il flirt ciclistico è terreno di conquista per i tour operator, che per sopravvivere in un settore sempre più inflazionato puntano sull’originalità. È il caso del brasiliano DuVine Adventures, specializzato in cicloturismo di lusso per single. Tra le mete più gettonate, l’Italia: Puglia, Toscana, Umbria.

CERCA AMICI – Gli operatori nostrani, fiutato l’affare, iniziano a confezionare pacchetti a tema: Postificio Viaggi propone un percorso di tre giorni in mountain bike per single sulle Dolomiti di Brenta. Jonas vacanze ecologiche, da maggio a luglio organizza weekend in bicicletta a Torino. Chi preferisce la formula fai-da-te, può consultare il «cerca amici» di Bici & Tour. La filosofia è semplice: «Stai organizzando le tue vacanze in bicicletta e cerchi un compagno di viaggio? Vuoi contattare un gruppo di pazzi scatenati come te per organizzare il raid cicloturistico dell’anno? O, semplicemente, cerchi un amico per condividere qualche uscita domenicale in bici? Allora, benvenuto sulla nostra bacheca». E chissà che, tra i numerosi post, non si nasconda qualche rider solitario in vena di scorribande: tra sentieri sterrati o su quelli, non meno scoscesi, delle emozioni.