Io penso circolare La Stampa - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

“Io penso circolare”, il concorso che premia le realtà che promuovono l’economia circolare

Organizzato dal quotidiano La Stampa, con il sostegno dell’azienda Aquafil, il concorso prevede un assegno di 3mila euro per il Centro di ricerca vincitore. E webdoc per raccontare le storie dei singoli progetti.

Condivisioni

IO PENSO CIRCOLARE LA STAMPA –

Contrastare la logica dell’usa e getta a favore dell’economia circolare, premiando quelle realtà innovative, startup e centri di ricerca pubblici, che hanno fornito un contributo concreto mediante processi, sistemi, tecnologie e brevetti: questo l’obiettivo della prima edizione di IO PENSO CIRCOLARE, il concorso organizzato da La Stampa-Tuttogreen, il magazine del quotidiano La Stampa dedicato ai temi dell’ambiente e della sostenibilità e Aquafil, l’azienda trentina leader mondiale nel settore della fibra in nylon rigenerata, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

LEGGI ANCHE: Economia circolare, il boom di una nuova industria made in Italy

PREMIAZIONE IO PENSO CIRCOLARE LA STAMPA –

La cerimonia di premiazione che si terrà giovedì 4 maggio alle ore 11.30 a Torino al Circolo della Stampa di Corso Stati Uniti 27, vedrà la partecipazione del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti. Tra i membri della giuria: Maurizio Molinari, direttore del quotidiano La Stampa, Roberto Giovannini, coordinatore del magazine La Stampa Tuttogreen, Antonio Cianciullo, giornalista esperto in tematiche ambientali, Giulio Bonazzi, presidente di Aquafil, Gianluca Baldo, socio fondatore di LCE Life Cycle Engineering e Alessandra Astolfi, product manager di Ecomondo.

foto

PROGETTI VINCITORI IO PENSO CIRCOLARE LA STAMPA –

Al vincitore della categoria “Centri di ricerca” verrà riconosciuto un premio di 3mila euro, alla “startup” prima classificata invece, una consulenza di 3 mesi da parte della Life Cycle Engineering (Lce), società specializzata nelle analisi del ciclo di vita del prodotto e delle performance ambientali, del valore di 10mila euro. Per coloro che si classificheranno secondi o terzi invece, La Stampa realizzerà webdoc multimediali per raccontare le storie dei singoli progetti, che verranno poi pubblicati dal Medialab, il laboratorio sulla comunicazione digitale.

PER APPROFONDIRE: Economia circolare, un mondo senza sprechi. Tutto si può riusare, con grandi risparmi