Questo sito contribuisce all'audience di

Hudson River Park, a Manhattan arriva il parco pensile sull’acqua

un parco pensile sull’acqua, ma anche anfiteatro all’aperto e auditorium da mille posti Sorgerà sull’Hudson al largo della 14esima Strada. A finanziarlo il magnate dello spettacolo Barry Diller

di Posted on
Condivisioni

HUDSON RIVER PARK –

Un grande anfiteatro all’aperto, in grado di contenere più di mille posti, un parco pensile sull’acqua pensato per non intaccare l’ecosistema di flora e fauna già esistente: si tratta dell’ “Hudson River Park”, il nuovo progetto pensato per il cuore di New York, Manhattan. A volerlo fortemente e finanziarlo, come apprendiamo dalle pagine del New York Times, sono Barry Diller amministratore delegato della IAC/InterActiveCorp (un complesso mediatico proprietario che possiede anche marchi Expedia.com e TripAdvisor) che quando era presidente della Fox ha prodotto il cartone “The Simpsons” e sua moglie, la stilista Diane Von Furstenberg (gli stessi che hanno dato vita alla riqualificazione della ferrovia sopraelevata “High Line”).

LEGGI ANCHE: Il grattacielo più bello del mondo è italiano: è il bosco verticale di Stefano Boeri

HUDSON RIVER PARK manhattan –

I due magnati hanno donato 130 milioni di dollari per dare vita a questa sorta di area di verde pubblico (e la fondazione Diller-Fustemberg se ne farà carico per i prossimi 20 anni), affacciata davanti al fiume, che prevede un teatro all’aperto che può ospitare fino a 2.500 spettatori e uno coperto con due sale da 800 e 250 posti. Il progetto è anche a prova di uragano: dopo Sandy (che ha colpito nell’ottobre del 2012), tutte le costruzioni accanto ai fiumi devono seguire una nuova normativa: l’Hudson River Park poggerà su una base composta da 300 colonne di cemento armato, alte dai 5 ai 25 metri sopra il livello dell’acqua. Un’esempio di come l’architettura può integrarsi nel verde circostante, non facendo sprecare ai cittadini di una metropoli l’occasione di godersi un po’di contatto con la natura. Ecco un’immagine di come sarà la struttura, presa dal New York Times.

Barry Diller finanzia l’Hudson River Park

 LEGGI ANCHE: Greenapsi, il progetto per il recupero di aree urbane abbandonate