Dove comprare casa a 1 euro - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Case a un euro, non è un bluff. Qui potete provare a comprare. E i comuni aumentano in tutta Italia

L'obiettivo dei sindaci che lanciano questo tipo di iniziative è quello di fermare lo spopolamento dei borghi. Chi compra, ovviamente, deve ristrutturare e dare nuova vita all'appartamento. E nuova vita al territorio

DOVE COMPRARE CASA A 1 EURO

Da Nord a Sud, l’Italia è ricca di borghi: scrigni meravigliosi e preziosi in cui immergersi nell’arte e nella storia, assaporare cibi prelibati e riscoprire le antiche tradizioni, fino a ritrovare quello spirito di condivisione che li rende un patrimonio unico al mondo.

Luoghi speciali in cui immergersi nella meraviglia dei tempi passati, in cui perdersi per i vicoli solitari per poi rimanere estasiati di fronte a piazze salotto e chiese antiche: un viaggio nel tempo che, purtroppo, non è però in grado di bloccare lo spopolamento che questi luoghi sono costretti a subire, a causa soprattutto della mancanza di lavoro.

Così, anche nella speranza di fronteggiare l’abbandono dei piccoli centri, l’impoverimento del territorio e rilanciare l’economia locale, da qualche tempo, numerosi comuni italiani stanno portando avanti l’iniziativa che prevede la messa in vendita di case abbandonate, in cattivo stato e da ristrutturare, a solo 1 euro.

LEGGI ANCHE: L’Italia dei borghi, ecco quelli imperdibili. Uno per ogni regione. Trovate tutto, dalla natura alla storia. E non sprecate soldi

BANDO CASE A 1 EURO

Il primo bando sulle case a un euro è stato quello di Salemi, poco più di 10mila abitanti, in provincia di Trapani, in Sicilia. Sono seguite poi le iniziative di Lecce nei Marsi, nel cuore del Parco Nazionale d’Abruzzo, Ollolai, un paesino sardo di poco più di mille anime a 45 chilometri da Nuoro e Regalbuto in Sicilia,  9 mila abitanti ai piedi dell’Etna.

SAMBUCA CASE A 1 EURO

Un’iniziativa che, giorno dopo giorno, si è diffusa sempre di più, riscontrando, in alcuni casi, un notevole successo. È  quello che è accaduto nel comune di Sambuca, sempre in Sicilia ma questa volta in provincia di Agrigento, un gioiello di straordinaria bellezza, immerso nella natura dove, nei mesi scorsi, sono state messe in vendita, con apposito bando, ben 16 case a base d’asta di 1 euro. L’iniziativa ha subito riscosso un successo incredibile, grazie anche al reportage sul borgo trasmesso sul canale turismo dell’emittente televisiva statunitense CNN. Oltre 100mila le mail e le telefonate ricevute dall’amministrazione comunale da parte di potenziali compratori provenienti da ogni parte del mondo.

L’asta si è conclusa all’inizio del mese di aprile 2019 e lo scorso 8 maggio sono state aperte le 49 buste con le singole offerte provenienti da Stati Uniti, Argentina, Paesi arabi, Cina, Russia, Francia e Regno Unito e, ora, i nuovi proprietari avranno a disposizione un periodo massimo di tre anni per ristrutturare gli immobili, come stabilito dal bando di gara. 

Nell’immagine, il comune di Sambuca 

E non è ancora tutto: il progetto ha generato un circolo virtuoso grazie al quale sono già stati venduti, ad acquirenti stranieri, anche altri 50 immobili appartenenti a privati cittadini. Senza contare che presto, il caso Sambuca e l’iniziativa delle “Case a 1 euro” diventeranno un format televisivo internazionale: la rete televisiva Discovery Channel ha deciso di acquistare una casa che verrà trasformata nel set di un programma dedicato al comune siciliano.

Ma Sambuca non ha attirato solo l’interesse di CNN e Discovery Channel: anche un’importante rete televisiva dell’isola di Taiwan, ha inviato nel borgo siciliano alcuni giornalisti, allo scopo di raccontare l’iniziativa delle case a 1 euro.

Il video in cui la rete televisiva CNN racconta il borgo di Sambuca:

PER APPROFONDIRE: Fluminimaggiore, un intero paese pensato per gli over 65. E le case abbandonate diventano una residenza diffusa

CASE A 1 EURO

Il progetto riguarda le abitazioni molto vecchie, a volte anche fatiscenti, abbandonate o a cui i proprietari rinunciano perché impossibilitati a ristrutturarle o semplicemente perché vivono altrove. Il Comune, una volta ottenuta la disponibilità da parte dei rispettivi proprietari, fa rientrare le case all’interno dell’apposito bando e le offre a chi è interessato al costo simbolico di 1 euro con l’impegno, in tempi che variano da sei mesi a due anni, di ristrutturarle a spese proprie.

In ogni caso, il regolamento varia da comune a comune: ci sono i borghi che offrono le case a 1 euro e ci sono poi i Comuni, come nel caso di Sambuca, che organizzano un’asta

CASE A UN EURO: COME FUNZIONA

In generale, chi decide di acquistare casa a un euro deve prevedere un progetto di ristrutturazione e rivalutazione della casa, sostenere le spese notarili per la registrazione, le volture e l’accatastamento e impegnarsi a far partire i lavori dal momento dell’ottenimento di tutti i permessi.

CASE A 1 EURO IN ITALIA

Tra gli altri paesi che hanno portato avanti l’iniziativa “Case a un euro” ci sono anche Gangi, in provincia di Palermo dove il progetto ha riscosso un incredibile successo e dove sono state oltre 100 le case assegnate alla cifra simbolica di un euro e Mussomeli, in provincia di Caltanissetta, dove sono 100, attualmente, le case a 1 euro già vendute e per le quali, in molti casi, sono già partiti i lavori di ristrutturazione.

Nell’immagine, il comune di Gangi 

A Pizzone, 350 abitanti, nei pressi di Isernia, l’iniziativa ha assunto, invece, un risvolto culturale: il bando è stato infatti destinato solo agli scrittori. Anche in questo caso, lo scrittore selezionato deve impegnarsi a ristrutturare l’immobile entro un anno dall’acquisto.

E ancora: a Montieri, in Toscana, al centro di un vero e proprio bosco con querce, faggi e castagni, l’amministrazione comunale svolge il ruolo di intermediario di favore tra il proprietario dell’immobile e l’acquirente che decide di acquistarlo per poi sistemarlo. Si tratta di case fatiscenti, spesso abbandonate, intestate a persone non residenti a Montieri che magari l’hanno ricevuta in eredità. Il comune agevola la transazione, ma chiede a chi acquista una condizione precisa: ristrutturare l’appartamento entro i prossimi tre anni dalla data dell’avvenuta compravendita. Un meccanismo simile è applicato anche a Nulvi, in provincia di Sassari, dove le case a 1 euro sono state assegnate attraverso un bando pubblico. 

Sempre in Toscana, anche il comune di Fabbriche di Vergemoli ha aderito all’iniziativa Case a 1 Euro. Un’occasione che è stata colta al volo anche nel vicino paese di Vetriceto, dove per cento centesimi è stato venduto un grande casolare abbandonato da oltre 40 anni.

Nell’immagine, il borgo di Mussomeli – Credits: Francesco Cantone/Shutterstock.com

Nella provincia di Alessandria, nel comune di Carrega Ligure, invece, grazie all’iniziativa “Case ad 1 Euro” sono stati presentati quattromila progetti di ristrutturazione, con il Comune che ne ha ritenuti interessanti circa un centinaio anche se ancora non si è conclusa nessuna compravendita.

PER SAPERNE DI PIÙ: Borghi, aperta la corsa per rilanciarli. Bonus, donazioni, tagli fiscali e progetti Fai. Tutto per farli tornare a vivere

CASE IN VENDITA A UN EURO

Tra gli ultimi Comuni, in ordine di tempo, ad aver aderito al progetto “Case a 1 euro” vi sono poi: Patrica, un paese di 3000 abitanti in provincia di Frosinone, nel Lazio, Condrò, 486 abitanti in provincia di Messina, in Sicilia e Biccari, in provincia di Foggia, in Puglia. 

Patrica è un antico paese dei Monti lupini, e qui, come in altri circa mille borghi italiani, si rischia l’abbandono e lo spopolamento, con la fuga verso i centri urbani. Così il sindaco ha deciso di mettere in vendita 38 immobili in completo abbandono a 1 euro: ovviamente, chi acquista dovrà ristrutturarli e abitarli. A chi sceglie di aderire al bando, il Comune assicura sgravi fiscali per tre anni e un sostegno concreto nell’attuazione delle procedure necessarie.

Stesso obiettivo quello portato avanti dalla Giunta comunale di Condrò che, aderendo al progetto, intende recuperare e valorizzare il fascino dell’antico borgo alle pendici dei Monti Peloritani.

Una scommessa per il futuro del borgo anche quella di Biccari,  2.800 abitanti nel territorio del Subappennino Dauno, tra boschi e aree naturali. 

Nell’immagine, il borgo di Sambuca

IL SITO CASE A 1 EURO

Per conoscere la lista aggiornata dei comuni italiani che offrono case a 1 euro potete, inoltre, consultare il  portale Casea1euro.it realizzato in collaborazione con le amministrazioni locali. 

LE CASE PIÙ BELLE? QUELLE IN LEGNO:

Shares

LEGGI ANCHE:

1 Comment
  • Crocco
    24.03.2015

    iniziative lodevoli, ma poco pragmatiche per gli italiani, speriamo attraggano qualche straniero in cerca di pace per la vecchiaia

Shares