Caffè in cambio di rifiuti - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

A Palinuro, un caffè in cambio di rifiuti. Rigorosamente in vetro, contro il turismo incivile

Lidi, ristoranti e bar accolgono con entusiasmo la singolare iniziativa. Chiunque consegna una busta di rifiuti raccolti in spiaggia riceve un caffè. Iniziative simili in Puglia e a Milano, dove c'è una birra gratis per ogni bottiglietta in PET

Un buon caffè in cambio di una busta di immondizia. Sembra singolare, ma è una bellissima iniziativa di sensibilizzazione al rispetto del territorio.

I nostri mari e le nostre spiagge sono sempre più inquinati, e ognuno può fare la sua parte nel combattere il degrado a cui assistiamo soprattutto nella stagione estiva. Da questa riflessione è partito Leo Palladino, imprenditore cilentano titolare della torrefazione Caffè Cilento, con sede nei pressi di Salerno, per iniziare il progetto di pulizia di spiagge e bagnasciuga nella bellissima costiera cilentana.

LEGGI ANCHE: Farah: il labrador che raccoglie la plastica sulla spiaggia per mostrare l’inciviltà degli umani (foto e video)

CAFFÈ IN CAMBIO DI RIFIUTI

Consegnando una busta piena di rifiuti raccolti sulla spiaggia presso lidi, ristoranti, bar che  infatti, si potrà ricevere un caffè gratis. Per ogni busta un caffè. Rigorosamente in vetro, e mai nel bicchierino di plastica.

Gli esercenti hanno accolto con ottimismo l’iniziativa, nell’ottica di contrastare il fenomeno del turismo sempre più selvaggio e incivile.

Sulle spiagge del Cilento sono già stati distribuiti volantini che spiegano i dettagli dell’iniziativa e che informano sui tempi di decomposizione dei vari materiali, perché amare il territorio significa anche fare dei gesti concreti di tutela delle bellezze ambientali e paesaggistiche di cui la penisola italiana è piena. Tante piccole perle incontaminate fatte di baie con dalla sabbia bianchissima e finissima e mare cristallino, minacciate dall’ineducazione dell’uomo. Palinuro, e più in generale il Cilento, proprio grazie alla bellezza delle sue spiagge è stato dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità.

PER APPROFONDIRE: Anna Kowalska, l’insegnante polacca che pulisce da sola le spiagge di Cagliari. E con i social invita il popolo web a fare come lei (foto e video)

caffè in cambio di rifiuti

Tanya, che ha lanciato l’iniziativa Plastic x coffee. (Foto tratta da plantingseedsforthe future.org)

PLASTIC X COFFEE PUGLIA

Non solo le bellissime coste cilentane sono attraversate da una ritrovata consapevolezza ecologica, e le iniziative di scambio di rifiuti in cambio di un caffè, una birra o altri tipi di consumazioni si moltiplicano da Nord a Sud.

In principio fu l’iniziativa plastic x coffee, ideata e pensata da Tanya Gervasi, modella salentina che durante una passeggiata sulla spiaggia bellissima della riserva di Torre Guaceto per raccogliere rifiuti si è trovata in buona compagnia di altre persone che, come lei, passeggiavano con una busta per raccogliere l’immondizia che distrugge la spiaggia.
Subito ha pensato di ringraziare con 20 caffè  chi raccoglie i rifiuti in spiaggia, soprattutto perché Torre Guaceto è davvero un luogo paradisiaco, situato sulla costa adriatica dell’alto Salento, a pochi chilometri da Carovigno e San Vito dei Normanni, ed è appunto una riserva marina e terrestre.  L’iniziativa resta in piedi: una volta esauriti, un altro utente potrà offrirne altri 20 a chi si adopera per tenere pulita la Riserva.

caffè in cambio di rifiuti

La macchina mangiaplastica di Corona. (Foto: Milano Today)

BIRRA IN CAMBIO DI PLASTICA 

Anche a Milano birre in cambio di plastica. L’iniziativa, targata birra Corona, marca di birra molto in voga tra i giovani, è futuristica: un’apposita macchinetta “mangia-plastica” è stata installata sotto una gigantesca onda costruita con bicchiere e bottigliette in PET, per dare un tocco estivo ai Navigli milanesi.

Chiunque inserisce una bottiglia di plastica nella macchinetta, riceve un buono per ritirare, nei locali aderenti all’iniziativa, una bottiglietta di Corona ghiacciata.

(Immagine in evidenza tratta da la Repubblica Napoli.it)

COMBATTERE L’INQUINAMENTO CON GESTI CONCRETI:

Shares