Adotta un vicolo, la riqualificazione fai-da-te - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Adotta un vicolo, la riqualificazione fai-da-te di intere zone del centro storico

Murales, street art, vasetti colorati come in Austria. Grazie ad associazioni dei cittadini a Massa Carrara, Amelia e Gualdo Tadino i vicoli tornano a vivere

di Posted on
Murales, art street, mura cadenti che diventano affreschi. Piccoli vasi dipinti che ricordano gli arredi urbani dei centri più eleganti del Tirolo austriaco. Il progetto  Adotta un vicolo ,con il quale un gruppo di cittadini si fanno carico della riqualificazione di un pezzetto della loro città, sta prendendo piede in diversi piccoli centri dell’Italia dei borghi.

ADOTTA UN VICOLO

Il lavoro con i migliori risultati, finora, è stato realizzato a Massa Carrara, dove l’associazione Circolo dei baccanali, che cura la sistemazione di vicolo San Piero, nel pieno centro storico, ha persino aperto una pagina Facebook per aggiornare tutte le persone interessate sugli interventi fatti.

IN COSA CONSISTE L’INIZIATIVA ADOTTA UN VICOLO?

Così la stradina, un tempo del tutto abbandonata, è diventata una galleria d’arte all’aperto, con un impatto visivo davvero magico. E gli artisti fanno la fila per realizzare un’opera in vicolo San Piero, mentre i cittadini della zona sono orgogliosi della riqualificazione fai-da-te.
Dall’arte al verde urbano: nella stradina di Massa Carrara, sempre grazie all’attività del Circolo dei baccanali, un ex lavatoio, sporco e pericoloso, è stato trasformato in un’ aiuola diffusa, verde, colorata e rigogliosa.

ADOTTA UN VICOLO, LA RIQUALIFICAZIONE URBANA A MASSA CARRARA

Anche ad Amelia sono state le donne del centro storico, in collaborazione con l’amministrazione comunale e con la comunità montana, a intervenire con opere d’arte per rivedere completamente l’estetica di largo Cristoforo Colombo, lungo via della Repubblica. Esperimento riuscito, molto apprezzato dai cittadini, al punto che adesso si replica in altre zone del centro. Il motore del progetto è nella mani di due donne molto energiche, Micaela e Silvia.
A Gualdo Tadino è stata l’imprenditrice Stefania Fumanti, titolare di alcuni negozi di abbigliamento, a prendere l’iniziativa per dare una nuova vita al vicolo delle Volte. Non solo con opere e arredi, ma anche con eventi culturali che attraggono turisti e visitatori.
Le foto sono tratte dalla pagina Facebook Circolo dei Baccanali.
Share