Questo sito contribuisce all'audience di

Acqua pubblica: ecco i filtri che riducono cloro e metalli pesanti

di Posted on
Condivisioni

Nonostante un recente intervento europeo inviti gli stati membri a migliorare la gestione delle risorse idriche comunitarie, la qualità dell’"oro blu" che sgorga dai rubinetti del Belpaese non è sempre delle migliori. Ma la possibilità di godersi l’acqua del rubinetto senza preoccupazioni in merito alla sua qualità esiste, grazie alle brocche filtranti LAICA, ancora più sicure grazie al sistema bi-flux MINERALBALANCE, in grado di mantenere un buon equilibrio dei sali minerali di calcio e magnesio, naturalmente presenti nel prezioso liquido.

L’azione della caraffe filtranti permette infatti di mantenere il pH dell’acqua bilanciato, senza nessun rilascio di ammonio o di bisfenolo A, riducendo al tempo stesso la concentrazione di cloro, trialometani, erbicidi e pesticidi clorurati e metalli pesanti, eventualmente presenti nell’acqua di rete. Il tutto, meglio ricordarlo, a tutela di sicurezza e gusto.
 
Il processo di filtrazione LAICA si basa infatti sull’azione di speciali cartucce filtranti, interamente prodotte in Italia per offrire la migliore filtrazione con il più alto livello di qualità e sicurezza. Il servizio, ricorda l’azienda, è garantito non solo dai controlli previsti dalla legge, ma da una lunga serie di test di qualità aggiuntivi a cui i prodotti vengono sottoposti, tra i quali, per esempio, alcuni test eseguiti dai più importanti enti certificatori internazionali, come LGA e TÜV, così come istituti di ricerca indipendenti, come l’Università di Milano (Dipartimento di Produzione Vegetale e Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche).
 
Virgilio Go Green