Questo sito contribuisce all'audience di

A fa’ la cosa giusta è di scena l’alimentazione sostenibile

di Posted on
Condivisioni

Portare l’alimentazione sostenibile dall’orto al piatto. Imparando ad auto-produrre gli alimenti in casa, a fare una "spesa giusta" e a cucinare in modo sano e a basso impatto ambientale (avete mai pensato, ad esempio, di utilizzare la lavastoviglie?). Sara’ completamente dedicata al cibo buono e giusto la sezione speciale dell’ottava edizione di "Fa’ la cosa giusta!", la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, in programma a Milano dal 25 al 27 marzo.
Oltre alle tradizionali proposte di agricoltura biologica o biodinamica, produttori a filiera corta o a km zero, la sezione "Mangia come parli" offre infatti la possibilita’ di scoprire inusuali ricette contro lo spreco e percorsi interattivi alla scoperta dei nostri prodotti culinari.
E per non fermarsi alla sola teoria, sara’ possibile cimentarsi con le tecniche dell’eco-cucina grazie all’iniziativa "La cucina fa spettacolo". In uno spazio attrezzato con utensili ed elettrodomestici, cuochi milanesi, food blogger, consorzi di produttori, semplici appassionati e "vip" dei fornelli si alterneranno nel presentare ricette legate alla tipicita’, al riuso degli scarti, alla sperimentazione, all’identita’ della nostra cultura.

Una dei protagonisti della sezione sara’ l’eco-cucina di Lisa Casali e Tommaso Fara, che, all’interno di laboratori dedicati ad adulti e bimbi, insegneranno come cucinare piatti gustosi utilizzando cio’ che normalmente viene considerato uno scarto da buttare: bucce di verdura e frutta, semi, parti verdi e legnose dei vegetali. L’eco-cucina impiega poi tecniche innovative per ridurre i consumi di energia anche per la cottura dei cibi. La piu’ originale e’ sicuramente quella in lavastoviglie, che sfrutta il calore prodotto dall’elettrodomestico per cuocere a vapore gli alimenti, posti all’interno di contenitore sottovuoto.
Una tecnica inusuale ma dal risultato sorprendente: assicura, infatti, una cottura lunga e a bassa temperatura (60-70° costanti), ottima in particolar modo per uova e carne.

Tra i diversi laboratori proposti all’interno della sezione speciale Mangia come parli vi sara’ "Colori dell’orto", a cura di Civilta’ Contadina, che insegnera’ la preparazione di pate’ vegetali: piatti semplici per composizione e preparazione, ma intriganti e gustosi. Il laboratorio sara’ realizzato anche in alcune sessioni dedicate ai piu’ piccoli (3-10 anni) che impareranno a conoscere gli ortaggi e a preparare dei semplici piatti utilizzandoli come ingredienti. E per cucinare in tempi di crisi un incontro propone la cucina delle piante spontanee, comunemente dette "erbacce", per riscoprire l’antica tradizione dell’utilizzo di queste erbe a scopi culinari.

Per info: www.falacosagiusta.terre.it

Fonte: Agenzia Dire