Tabaccheria senza plastica - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

La tabaccaia di Ivrea che stravolge il suo catalogo: meno sigarette, e più prodotti biologici sfusi (FOTO)

Laura Chiarletti, una vita all'insegna della sostenibilità, ha deciso di dedicare qualche scaffale della sua tabaccheria ai detergenti biologici alla spina. Portando la rivoluzione dello sfuso tra i suoi clienti e risparmiando, così, quintali di plastica

Una tabaccaia che si converte ai consumi sostenibili, e in particolare ai prodotti sfusi. Un modo per poteggere e rilanciare un’antica attività commerciale, oggi piuttosto in crisi (come i giornalai), scommettendo su nuovi prodotti che incrociano la nuova domanda declinata dalla sostenibilità degli stili di vita.

LEGGI ANCHE:Rhea Singhal, una trentenne indiana che produce stoviglie senza plastica dagli scarti agricoli

TABACCHERIA SENZA PLASTICA

Laura Chiarletti, oltre alle sigarette e ai servizi di schedine, pagamenti e gratta e vinci, nella sua tabaccheria di Cascinette d’Ivrea, ha deciso di vendere 20 tipi diversi di saponi, detergenti e detersivi biologici e alla spina, lanciando un messaggio forte e chiaro di attenzione per l’ambiente. E lo fa partendo dal suo vissuto e dalle sue abitudini di consumo, che ha deciso di replicare nel suo negozio, che vanno in direzione di un consumo responsabile, meno eco-impattante e più sostenibile.

Laura in primis, infatti, nella sua vita di tutti i giorni sceglie di servirsi di detersivi e prodotti per il corpo sfusi, cosa che le consente di risparmiare sia sul prezzo finale che sull’utilizzo di contenitori in plastica, limitandone l’uso e lo smaltimento. Usa bottiglie in vetro che riempie nelle colonnine comunali dell’acqua e cerca, nel suo piccolo, di fare ciò che serve per una vita green. Fermamente convinta che il cambiamento parta da ogni singolo gesto.

I clienti e le clienti che entrano nella tabaccheria di Laura Chiarletti, oggi hanno la possibilità di acquistare detersivi, detergenti e prodotti per l’igiene personale spillandoli dagli appositi dispenser, portando da casa i contenitori o prenderne uno compostabile in negozio. Da sempre attenta a lasciare ai suoi due figli, adolescenti, un mondo meno inquinato, Laura si è sempre servita in un ipermercato delle vicinanze, ma la qualità dei prodotti sfusi la lasciava un po’ perplessa, fino a quando ha trovato, dopo mille giri e mille peripezie, il fornitore giusto. Da lì, la scintilla: ha telefonato e ha richiesto una fornitura per il negozio che gestisce.

PER APPROFONDIRE: Ristoranti e bar plastic free, a Roma più di cento. A Torino lanciata la movida plastic free

DETERSIVI SFUSI IN TABACCHERIA IVREA

La rivoluzione senza packaging pare funzionare, fungendo da volano anche per la tabaccheria, portando nuovi clienti e avvicinando i vecchi a nuove scelte di consumo. Molti di loro, afferma Laura, entrano ormai in negozio anche se non fumano, e lo fanno per acquistare i prodotti sfusi. Made in Italy, biologici, da spillare dal dispenser anche con un contenitore portato da casa. Laura ha stimato che, con i 300 clienti che si servono dei detersivi alla spina, hanno risparmiato quintali di plastica.

Il segreto del successo di questa formula? Sicuramente la coerenza e l’esempio personale della tabaccaia green, primo sponsor di una vita più ecosostenibile, poi, di sicuro, prezzi competitivi e prodotti di qualità. Infine, un piccolo trucco: una tessera fedeltà per tutti e tutte le clienti, che permette di accumulare punti fino ad ottenere sconti e detersivi gratis.

(Immagine in evidenza tratta dal quotidiano La Sentinella del Canavese // Photocredits: La Sentinella del Canavese)

FARE LA SPESA SENZA TROPPI RIFIUTI:

 

Shares

Nessun commento presente

Che ne pensi?