Questo sito contribuisce all'audience di

Sunita Narain, l’ambientalista che in India si batte per modelli di sviluppo più ‘green’

Tenace e appassionata, questa donna di 57 anni è stata inserita tra le persone più influenti del mondo dalla rivista Time. E ha contribuito alla buona riuscita di “Before the Flood”, il documentario dedicato alla salvaguardia del pianeta a firma Leonardo Di Caprio

Condivisioni

SUNITA NARAIN

Vive in uno dei Paesi più inquinati del mondo e proprio per questo ha deciso di dedicare la propria vita alla promozione dello sviluppo sostenibile. Un’impresa decisamente ardua se lo Stato in questione è l’India, eppure l’ambientalista Sunita Narain ha deciso di non darsi per vinta, compiendo milioni di chilometri per studiare, ad esempio, la gestione delle foreste e il loro mantenimento.

LEGGI ANCHE: La donna che gira il mondo in bici e raccoglie storie per salvare il Pianeta (foto)

AMBIENTALISTA INDIANA

Quello dell’inquinamento è un problema con radici profonde. In India, ad esempio, secondo Sunita Narain non è solo imputabile a una politica locale poco lungimirante, ma anche agli effetti che ha la globalizzazione sui Paesi in via di sviluppo. L’attivista, infatti, ritiene che i paesi occidentali e le loro economie basate sui combustibili fossili siano la causa di questa crisi ambientale evidenziata dai cambiamenti climatici. Dipendenza dal carbone che è stata adottata anche in India, dove forme di approvvigionamento energetico green (tranne rarissime eccezioni) sono ancora molto rare. Per questa ragione, con l’obiettivo di portare avanti la sua battaglia, l’attivista ha fondato una Ong, denominata Centre for Science and Environment (CSE) che oggi dirige a New Delhidirige.

LOTTARE PER UN MONDO SOSTENIBILE

Negli anni il suo attivismo, animato da una passione perpetua, le ha permesso di guadagnarsi la ribalta internazionale, tanto da essere inserita tra le persone più influenti del mondo dalla rivista Time. Oltre a questo riconoscimento, Sunita Narain ha contribuito anche alla buona riuscita di “Before the Flood”, il documentario dedicato alla salvaguardia del pianeta a firma Leonardo Di Caprio. Nella pellicola, infatti, l’attore e l’ambientalista dialogano prendendo in esame possibili soluzioni per diffondere modelli di sviluppo sempre più sostenibili. A tal proposito Sunita sostiene a più riprese che l’India dovrebbe costruire un percorso di crescita autonomo invece di imitare i paesi più ricchi. L’obiettivo deve pur sempre essere lo sviluppo, affinché si possa diffondere il benessere, ma è indispensabile farlo in modo diverso perché, di questo passo, si rischia nel lungo periodo di ottenere il risultato contrario.

La foto di copertina è tratta dal sito Down to Earth

COME SALVARE IL PIANETA

La storia di Jia Haixia e Jia Wenqi, due amici disabili, e della loro lotta per la salvaguardia del pianeta

Rifugiati climatici: 15 milioni di persone in fuga da disastri naturali

La barca a vela aspirapolvere per la plastica negli oceani: ne raccoglie 600 metri cubi a uscita

Inquinamento oceani, partono le piattaforme di Slat per eliminare la plastica. Il progetto Ocean Cleanup (foto e video)