Macchinario per riciclare abiti -. Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

A Stoccolma c’è un innovativo macchinario per riciclare abiti. In poche ore

Da un vecchio jeans a una nuova maglietta in una manciata di ore e con pochi euro: è l'innovativo sistema di riciclo immediato di capi usati installato a Stoccolma

Un macchinario futuristico, che permette di riciclare un capo praticamente all’istante. Si chiama Looop, e no, non è uno strano aggeggio che viene fuori dal plot di un film di fantascienza, bensì realtà per un punto vendita del colosso di fast fashion H&M a Stoccolma.

LEGGI ANCHE: Il lato oscuro della moda, quando le aziende fingono di essere green. Intanto ogni anno 100 miliardi di abiti finiscono nella spazzatura (foto)

MACCHINARIO PER RICICLARE ABITI

La macchina per il riciclo istantaneo di abiti è un’innovazione assoluta, una prima mondiale e una speranza per l’economia circolare nel settore della moda. Lo smaltimento dei tessuti e dei capi usati, infatti, è un problema crescente vista la grande quantità di abiti acquistati e mai utilizzati, con tutte le questioni connesse relative all’inquinamento ambientale per la produzione del cosiddetto fast-fashion. L’industria tessile, infatti, è una delle realtà più inquinanti del pianeta, soprattutto per quanto riguarda lo spreco di acqua: basti pensare che per realizzare un paio di jeans ne sono necessari 7.500 litri. Una maglietta stinta, il jeans che non entra più e quelle scarpe che usiamo di rado, se costruite o tinte con materiali inquinanti, hanno contribuito a danneggiare e a consumare risorse vitali, così come ad aumentare le emissioni di gas serra: l’8% delle emissioni sono riconducibili all’industria dell’abbigliamento e delle scarpe. 

Nel tentativo di esplorare percorsi per una moda più sostenibile, il colosso svedese ha deciso di installare la macchina Looop nel punto vendita di Drottninggatan, la strada pedonale più famosa della città di Stoccolma. a partire dal mese ottobre, questo laboratorio di riciclo istantaneo che si presenta come un grande acquario di vetro che rende trasparente e visibile tutto il processo, otto step che portano dalla maglietta vecchia, bucata o scolorita ad una t-shirt nuova di zecca. 

macchinario per riciclare abiti

PER APPROFONDIRE:Moda sostenibile, i migliori marchi made in Italy. La qualità è fatta dalle fibre naturali

MACCHINA RICICLA ABITI

Il primo passaggio è lavare e poi sminuzzare il capo usato, per ridurlo in fibre che sono di nuovo tessute con altre fibre di origine sostenibile, che servono a rendere il nuovo capo più solido. A questo punto inizia la fase di confezionamento di un nuovo capo di abbigliamento, senza utilizzare né acqua né prodotti chimici. L’intero procedimento dura poche ore, e per poter utilizzare Looops i clienti e le clienti corrisponderanno 150 corone svedesi, poco meno di 15 euro, con uno sconto per chi è iscritto  al programma fedeltà. L’azienda di fast fashion ha però precisato che tutti i ricavi generati dal servizio Looop verranno reimpiegati in studi e progetti di ricerca sulla sostenibilità dei materiali.

Progettata in collaborazione  con l’istituto di ricerca tessile HKRITA e l’azienda di filatura Novetex Textiles, la macchina Looop potrà essere installata in altri punti vendita nel mondo, ma anche, tramite un contratto di licenza, anche da altre catene di abbigliamento,  con l’obiettivo di stimolare il settore del tessile a diventare più eco-friendly, sostenibile e circolare.

(Immagine in evidenza tratta dalla pagina Facebook di H&M //Photocredits: H&M)

STORIE DI MODA SOSTENIBILE:

 

Share