Questo sito contribuisce all'audience di

Book sharing e tracciabilità del libro: a Napoli il progetto dell’associazione “Visionaria”

L'Associazione Visionaria ha creato un meccanismo autogestito di sharing e tracciabilità del libro, allestendo piccole librerie nel territorio di Napoli e provincia.

Condivisioni

BOOK SHARING NAPOLI –

Libri da leggere, da condividere e rimettere in circolo: una strategia per contrastare la crisi dell’editoria, che è una crisi economica e culturale insieme. La condivisione, in un tempo in cui la crisi ci impone di ripensare il modo di stare insieme, è diventata una preziosa opportunità e l’associazione “Visionaria”, fondata a Napoli nel 2014, si impegna quotidianamente per promuovere l’importanza della lettura e della condivisione e per sensibilizzare al riutilizzo degli oggetti.

LEGGI ANCHE: Sharing economy, il 2015 sarà l’anno della condivisione

IL BOOK-SHARING DELL’ASSOCIAZIONE VISIONARIA –

I giovani soci dell’associazione hanno deciso di allestire piccole librerie nei luoghi pubblici del territorio di Napoli e provincia, con materiale riciclato (cassette da frutta, bacheche con carta bristol e porta-depliant con custodie di musicassette), creando un meccanismo autogestito di sharing e di tracciabilità del libro, in modo da incentivare lo scambio del libro su ampia scala e mettere in luce la strada che percorre un testo. L’idea alla base dell’iniziativa, infatti, è che i libri una volta letti, vengano donati nuovamente ad altri fruitori, comunicando di volta in volta il viaggio del libro sul sito del progetto. Secondo questo processo di tracciabilità, tutti potranno sapere chi sta leggendo quel libro e seguirne il percorso.

PER APPROFONDIRE: Così la lettura di un libro aumenta l’empatia e migliora le nostre relazioni

IL PROGETTO DI TRACCIABILITÀ DEL LIBRO A NAPOLI –

Un’iniziativa che in pochissimo tempo ha raccolto sempre maggiori consensi, sia da parte sia dei singoli utenti che dei proprietari delle strutture aderenti, che hanno percepito e condiviso lo spirito di partecipazione attiva ad un’iniziativa di divulgazione del libro, e quindi della cultura.

Per sapere dove trovare le librerie dell’associazione “Visionaria” cliccate qui.

Il progetto è in concorso per l’edizione 2015 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui! 

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!