Questo sito contribuisce all'audience di

Swale, la foresta sull’acqua. Nel cuore del porto di New York

Una vera isola con orti e piante commestibili. Una piccola foresta che rende gradevole lo spazio marino della Grande Mela. E niente sprechi di acqua, grazie alla desalinizzazione.

di Posted on
Condivisioni

SWALE NEW YORK –

Lei si definisce un’artista-attivista, ispirata al concetto di spreco ed a quello di violenza intrinseco in esso. Mary Mattingly  sta realizzando a New York, nel cuore del porto, una piccola isola flottante di circa 15 metri per 24. Costruita su container riciclati, in grado di navigare nelle acque del porto attraccando ai diversi moli metropolitani.

LEGGI ANCHE: Torino 25 verde la casa-foresta circondata da alberi e laghetti

SWALE FORESTA SULL’ACQUA A NEW YORK –

All’interno, uno straordinario scenario da orto urbano (insalate, ortaggi e verdure) e piante commestibili, dalla camomilla alla melissa, dal trifoglio rosso al kaki asiatico. E poi denti di leone, senape nera, una spina. Vialetti da percorrere, aiuole da coltivare, con l’aiuto di associazioni di quartiere che curano gli spazi urbani.

swale-new-york-foresta-acqua-orto-urbano (1)

Una piccola foresta, insomma, bella vedere e ottima da mangiare. La piattaforma prenderà il largo la prossima primavera e sarà aperta al pubblico. Intanto sono al lavoro designer, botanici, ingegneri, che stanno studiando un impianto di desalinizzazione per non sprecare acqua. Swale è il termine che indica, infatti, una fossa per l’acqua piovana da riutilizzare.

PER APPROFONDIRE: Un muro verde con milioni di alberi per fermare il deserto in Africa