Questo sito contribuisce all'audience di

San Quirico, il paese degli over 85 sulle colline senesi si invecchia meglio

di Posted on
Condivisioni

SAN QUIRICO D’ORCIA (SIENA) – Inutile cercare. Nel paese dei vecchi – le signore e i signori con piu’ di 85 anni dal 2002 ad oggi sono cresciuti del 40% – non c’e’ nemmeno un “posto dei vecchi”. Non esiste un centro anziani, non c’e’ una casa di riposo. In piazza Liberta’, alle 11 del mattino, ci sono due anziani che prendono il sole ma anche due mamme con quattro bambini. “Un ospizio per i nonni? Ma siamo matti?”. Il sindaco, Roberto Rappuoli, quasi si arrabbia. “Lo sappiamo tutti che il “ricovero” e’ una disgrazia. Ci sono vecchi che se li porti li’ muoiono in due giorni. Gli anziani stanno bene a casa loro e in mezzo agli amici. Gli anziani hanno bisogno di lavorare. Tanti hanno l’orto e il pollaio appena fuori paese. Chi non ce l’ha, viene in Comune e lo chiede a noi”. Sulle colline senesi si vive in un’Italia diversa. Qui i vecchi non sono costretti a vivere in un supermercato per stare al caldo o al fresco, non stanno chiusi in condomini di periferia a guardare le finestre di altri condomini. La casa di riposo, qui, non e’ una “speranza” ma un pericolo da evitare. Nel paese dove i vecchi non hanno nessun posto riservato, se vuoi restare in forma non vai in palestra ma puoi affittare (gratuitamente) un orto sotto le mura o anche un paio dei 250 olivi di proprieta’ comunale. “Gli anziani – dice il sindaco – non debbono andare al bar a fare gli sfaccendati. Con un orto e un olivo hanno da lavorare tutto l’anno. Potano, seminano, raccolgono, vanno al frantoio e alla fine si mangiano la loro insalata condita con il loro olio e invitano a cena i figli o gli amici. Non si sentono inutili. E questo secondo noi e’ il segreto per vivere bene anche gli ultimi anni”.