Questo sito contribuisce all'audience di

Il mouse fatto di legno e non di plastica

di Posted on
Condivisioni

Il bambù è una pianta a rapidissima crescita, che ben si adatta ai più svariati climi e che non necessita di troppa acqua. Il ritmo di crescita per alcune specie si attesta a più di un metro al giorno, con un conseguente assorbimento di CO2 elevato, vista la straordinaria capacità di fotosintetizzare l’anidride carbonica. Non necessita inoltre di antiparassitari né di fertilizzanti.

 

Una pianta dai mille usi, utilizzata in architettura sostenibile, nella moda, nella ristorazione, nel packaging e oggi anche nel mondo dell’informatica. Infatti Eco Store, la catena di negozi in franchising specializzata nella vendita cartucce per stampanti e prodotti per l’ufficio, propone nei propri centri la linea di accessori per computer realizzata in bambù.

 

Nei negozi sparsi in tutta Italia saranno in vendita la tastiera, il mouse wireless, la chiavetta Usb da 4 Gb, le cuffie da studio con microfono, e gli auricolari. Dal design accattivante, tutta la linea trasmette le sensazioni che da sempre il legno è in grado di suscitare, sia al tatto che alla vista: più caldo, più leggero e perché no, esteticamente più gradevole. Limita inoltre la sudorazione delle dita con un conseguente effetto igienizzante.

.

Senza dimenticare il valore ambientale che comporta la scelta di questi prodotti: il mouse in bambù fa risparmiare 250 grammi di plastica mentre la tastiera addirittura mezzo chilo. Tutti i prodotti, come dichiarato dall’azienda, utilizzano legno proveniente da coltivazioni certificate e sostenibili e vengono forniti con un packaging in cartone riciclato. I prezzi sono decisamente accessibili: la tastiera a 49,50 euro, il mouse wireless a 24,90, le cuffie con microfono a 22,90, la penna Usb da 4Gb a 17,90, mentre gli auricolari con microfono a 15,90.

Fonte: Lifegate