Questo sito contribuisce all'audience di

A Roma la IX edizione di CompraVerde-BuyGreen, Forum internazionale degli Acquisti Verdi

Due giorni di incontri, eventi e workshop dedicati agli "acquisti verdi". L'appuntamento è all'Acquario Romano Casa dell'Architettura ed è rivolto a tutti gli operatori del settore

di Posted on
Condivisioni

FORUM COMPRAVERDE BUY GREEN –

L’1 e il 2 ottobre 2015 presso l’Acquario Romano Casa dell’Architettura si terrà la IX edizione di CompraVerde-BuyGreen, Forum internazionale degli Acquisti Verdi, che è la mostra-convegno dedicata a politiche, progetti, beni e servizi di green procurement pubblico e privato.

L’appuntamento, certificato “evento con gestione sostenibile” ISO 20121, è realizzato in partnership con la Regione Lazio, Roma Capitale, Coordinamento Agende 21 Locali Italiane, Ecosistemi e Adescoop.

LEGGI ANCHE: Acquisti PA, quando compra lo Stato c’è sempre puzza di spreco

Incontri, approfondimenti, eventi e opportunità di business per gli operatori della “green economy”. Ecco cosa c’è sul piatto. L’obiettivo è quello di ripetere (e superare) i numeri della passata edizione a cui hanno partecipato oltre 150 enti pubblici privati e non profit e che ha registrato oltre 700 incontri b2b.

ACQUISTI VERDI –

Gli acquisti “green” rappresentano un’opportunità per il nostro Paese e si inseriscono nella strategia che l’Ue ha adottato nel lungo termine con il documento “Strategia Europa 2020”. Lì sono state individuate specifiche azioni a supporto di una “crescita intelligente, sostenibile e inclusiva”.

Per realizzare tutto questo, fondamentali sono gli “appalti verdi”, che sono in grado di cambiare il mercato in senso ecologico e sociale, valorizzando i prodotti riciclati, favorendo le innovazioni tecnologiche ambientali e riducendo gli sprechi, creando anche opportunità di inclusione sociale.

Secondo i primi dati del Rapporto CompraVerde, la diffusione degli acquisti verdi in Italia copre circa il 9,3% dell’ammontare in valore degli appalti pubblici, pari a circa 11,5 miliardi di euro l’anno, concentrati soprattutto nelle regioni dove sono stati approvati i Piani d’Azione per il Green Public Procurement.

PER APPROFONDIRE: Appalti pubblici, cambiano le regole ogni settimana

CompraVerde-BuyGreen sarà anche l’occasione per informarsi, formarsi e aggiornarsi grazie a workshop tecnici su normative e pratiche innovative relative agli acquisti verdi e a un programma di convegni.

Le tematiche affrontate quest’anno saranno:

  • La tutela dei diritti sociali e nuove direttive.
  • Sostenibilità nelle filiere del turismo e della ristorazione collettiva con – tra gli altri – l’esempio di General Beverage, azienda attiva in Italia nella produzione e distribuzione di bevande per grandi comunità, che presenterà i servizi e progetti realizzati in collaborazione con centri di ricerca e università per favorire la diffusione di buone pratiche di sostenibilità e per sensibilizzare verso un approccio biologico e a km0 nel comparto ristorazione, per un utilizzo sempre più attento delle materie prime e dei sistemi di distribuzione.
  • Edilizia sostenibile.
  • Acquisti verdi nel settore della sanità, dove verrà presentato il progetto di Paredes Italia e Rete Clima che prevede la compensazione delle emissioni di CO2 della carta asciugamani utilizzata negli ospedali italiani attraverso la forestazione urbana nazionale.
  • Cultura ed eventi a basso impatto ambientale.
  • Competenze e professioni per gli acquisti verdi e le produzioni sostenibili: con l’esempio di Epson che grazie alla tecnologia inkjet Rips fa risparmiare l’89% dei costi di stampa in ufficio secondo quanto risulta da uno studio sperimentale, condotto per due mesi presso il Settore Polizia Municipale e Protezione Civile del Comune di Padova.
  • Mercato del riciclo.