Questo sito contribuisce all'audience di

Forni solari, la campagna di crowdfunding “Free the sun” per un cambiamento globale

“Free the Sun” consentirà l’accesso ad una tecnologia capace di migliorare le condizioni di vita, creare nuove opportunità, stimolare l’economia e ridurre inquinamento, mutamento climatico e deforestazione

di Posted on
Condivisioni

FORNI SOLARI –

Il 15 aprile è partita la campagna di crowfunding “Free the sun“, che ha lo scopo di stimolare un cambiamento a livello globale: dare il via ad un’ondata di imprenditorialità basata sull’energia solare.

La campagna si divide in diverse “tappe”. La fase iniziale prevede la distribuzione gratuita delle guide GoSol per la costruzione dei forni solari e lo sviluppo di nuove applicazioni valide sia a livello industriale sia umanitario. Qualora venisse raggiunto l’obiettivo finale, il team di GoSol distribuirà il materiale in open source.

LEGGI ANCHE: Waka Waka, la lampada a energia solare per le popolazioni dei Paesi poveri

Solar Fire Concentration S.r.l. è un’impresa sociale con sede a Tampere, in Finlandia, che puòcontare su un team di giovani esperti, tutti estremamente motivati. La startup gestisce la piattaforma GoSol.org attaverso la quale descrive e porta avanti il proprio progetto: rendere l’energia solare accessibile a tutti e combattere così povertà e declino ambientale: in quei paesi dove c’è abbondanza di sole e manodopera ma scarsità di capitale e di biomassa, la soluzione proposta da GoSol può fare concretamente la differenza.

Da 10 anni, GoSol sviluppa infatti la propria tecnologia, oltre che per il settore industriale, anche per sostenere progetti umanitari. Il team ha costruito concentratori solari in diversi paesi nel mondo: India, Canada, USA, Senegal, Mali. Hanno avviato con estremo successo una panetteria in Haiti, fritto cipolle a -2 gradi in Finlandia, sfornato teglie di biscotti a Cuba e arrostito chicci di cacao in Messico, imparando cosi’ ad improvvisare e costruire la loro tecnologia in ambienti sempre diversi.

ENERGIA SOLARE –

Il forno solare Gosol garantisce una fonte di calore molto più alto rispetto alla media, è efficiente, economico, scalabile e facile da costruire. Il sole è un bene collettivo, fornisce energia pulita, gratuita, sempre disponibile e i forni solari Gosol possono essere costruiti ovunque, grazie a materiali e strumenti che possono essere reperiti a livello locale. Questo consente a chi, a causa dei costi energetici elevati, non ha mai potuto creare un proprio business di iniziare una propria attività “alimentandola” ad energia solare.

UNA NUOVA CULTURA DEL SOLE –

Gli usi della tecnologia GoSol sono inoltre illimitati e adattabili ad usi sia industriali sia umanitari: è possibile purificare l’acqua, cucinare, disidratare, tostare ecc. “Free the Sun” consentirà quindi l’accesso ad una tecnologia capace di migliorare le condizioni di vita, creare nuove opportunità, stimolare l’economia e ridurre, allo stesso tempo, inquinamento, mutamento climatico e deforestazione.

Al momento, una famiglia haitiana spende quasi un terzo del proprio stipendio in combustibili per cucinare. Usando un forno GoSol, questo costo si ridurrebbe così come il tempo impiegato per cucinare e la quantità di gas nocivi respirati. Quello che GoSol, insieme al loro partner finlandese World Vision, mira a diffondere in paesi come India, Kenya e Haiti è proprio una nuova “cultura del sole”. L’energia solare rappresenta, infatti, un ottimo sostituto all’uso di legno e combustibili fossili e l’adozione della tecnologia GoSol ridurrebbe cosi’ le spese di chi ha (o vuole) aprire una propria attività, stimolando in questo modo l’economia locale.

PER SAPERNE DI PIU’: Partecipa alla raccolta fondi

Chi volesse sostenere la campagna può scegliere diversi premi come, ad esempio, la t-shirt di cotone organico o la cioccolata tostata al sole.