Questo sito contribuisce all'audience di

A Milano è in costruzione il primo quartiere realizzato interamente in legno

di Posted on
Condivisioni

Il quartiere residenziale più eco-sostenibile d’Europa è costruito in legno e si trova a Milano. Il progetto, denominato “Cenni di cambiamento” dal nome della strada in cui sorgerà (Via Cenni), è dell’architetto fiorentino Fabrizio Rossi Prodi e verrà realizzato su un’area complessiva di 17mila metri quadrati.

In particolare, il complesso abitativo vedrà la realizzazione di quattro edifici alti fino a nove piani per un totale di 124 appartamenti di classe energetica A.

Il fatto sorprendente è che i quattro edifici sono realizzati con pannelli portanti a strati incrociati di tavole di legno XLAM che svolgono una funzione pari a quelle delle murature o dei setti in cemento armato.

Grazie all’incollatura degli strati verticali con quelli trasversali, i pannelli riducono al minimo il movimento del materiale offrendo non solo una grande resistenza ma anche una semplificazione radicale dei processi costruttivi. I giunti sono fissati da viti autoforanti che non comprimono il legno; le travi a T rovesciata sono invece ancorate al solaio per sostenere i pannelli con il massimo grado di stabilità. La struttura poggerà inoltre su un’autorimessa interrata in cemento armato.

La tecnologia XLAM, all’avanguardia nel settore edilizio, è un sistema costruttivo ancora poco conosciuto in Italia, diffuso invece negli altri paesi europei. A partire dagli anni ‘90 ha permesso la realizzazione di edifici di grandi dimensioni e a più piani ma è la prima volta che viene ripresa per la costruzione di un intero complesso residenziale in una zona sismica.

I destinatari di questo progetto  sono soprattutto i giovani che potranno usufruire di alcuni vantaggi sia sui costi dell’affitto sia sull’eventuale acquisto di un appartamento.

Numerosi i benefici offerti: dal risparmio economico ed energetico alla sicurezza sismica. Il progetto promuove inoltre la vita collettiva e facilita la creazione di una rete di rapporti di buon vicinato attraverso l’inserimento di una serie di servizi ricreativi e culturali. Tutti gli appartamenti saranno infatti dotati di spazi comuni e orti condominiali.

E non finisce qui: un’altra grande novità del progetto risiede nel fatto che, attraverso il sito internet Cennidicambiamento.it  è possibile seguire lo stato di avanzamento dei lavori. Accedendo alla sezione “Il Cantiere”, si aprirà una vera e propria finestra che attraverso una webcam permette di seguire le diverse fasi di costruzione degli edifici.

LEGGI ANCHE: