Torna la "Notte della taranta" | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Torna la “Notte della taranta”

di Posted on

Sabato 27 agosto, nel piazzale dell’ex Convento degli Agostianiani a Melpignano, l’Orchestra La Notte della Taranta proporrà i brani classici della musica tradizionale salentina nella rilettura del Maestro Einaudi.

Per questo attesissimo appuntamento finale gli ospiti speciali, come di consueto chiamati ad affiancare l’Orchestra, si cimenteranno con i brani della tradizione: i Chieftains, ambasciatori della musica irlandese nel mondo, noti per aver completamente ridefinito le basi della musica irish, consacrandola presso il grande pubblico del pop e del rock, e per aver composto la colonna sonora del pluripremiato film di Stanley Kubrick “Barry Lyndon”; l’inglese Justin Adams, chitarrista blues di grande esperienza, tra i principali fautori del crossover con la musica africana, collaboratore di Brian Eno e Robert Plant; Juldeh Camara, musicista di casta griot, tra le più originali voci del Gambia e virtuoso di nyanyeru, il tipico violino a una corda delle comunità Fulani dell’Africa occidentale; Joji Hirota, compositore e ultistrumentista conosciuto in particolare come maestro di taiko, il tipico tamburo giapponese, accompagnato dal gruppo di percussionisti Taiko Drummers; il madrileno Diego El Cigala, uno dei maggiori esponenti del cante flamenco.

Tornano a Melpignano, dopo il successo dello scorso anno, il maliano Ballaké Sissoko, tra i più grandi interpreti della kora, e il polistrumentista e dj turco Mercan Dede insieme ai percussionisti Secret Tribe. Un’altra felice conferma di quest’edizione saranno i salentini Sud Sound System, che porteranno sul palco il loro originalissimo sound che fonde elettronica, dialetto e raggamuffin.

Alcuni degli ospiti del Concertone finale proporranno inoltre quattro progetti speciali nell’ambito del festival itinerante: l’incontro tra i salentini Salentorkestra e il duo Ju-Ju, composto da Justin Adams e Juldeh Camara, protagonisti di uno dei progetti più innovativi del panorama musicale internazionale; il Canzoniere Grecanico Salentino con il maestro di kora Ballaké Sissoko; i ritmi della pizzica degli Officina Zoè si intrecceranno con il misto di elettronica e tradizione folklorica turca di Mercan Dede & Secret Tribe ; infine, gli irlandesi Chieftains si faranno affiancare da uno dei giovani protagonisti del revival della pizzica, Antonio Castrignanò, tamburello e voce, autore di colonne sonore di successo come quella realizzata per “Nuovomondo” di Emanuele Crialese.

Il Festival La Notte della Taranta, organizzato dalla Fondazione La Notte della Taranta, è il più grande festival musicale europeo dedicato alla musica tradizionale che richiama ogni estate nel Salento oltre 150.000 spettatori da tutto il mondo e si configura come uno dei principali fattori della rinascita culturale e turistica della Regione Puglia.

Il festival itinerante si tiene tutti gli anni ad agosto nei Comuni della Grecìa Salentina: Calimera, Carpignano Salentino, Castrignano dei Greci, Corigliano d’Otranto, Cutrofiano, Martano, Martignano, Soleto, Sternatia e Zollino a cui si aggiungono i comuni di Alessano, Galatina e Cursi. Il concerto della notte finale, che dà il nome all’evento, si svolge a Melpignano ed è una produzione originale – ogni anno diversa – a cura di un maestro concertatore ispirata alle tradizioni salentine. Nelle sue tredici edizioni il Festival ha stregato: Vinicio Capossela, Francesco De Gregori, Gianna Nannini, Carmen Consoli, Caparezza, Radioder- vish, Peppe Servillo, Sud Sound System, Rokia Traoré, Richard Galliano, Buena Vista Social Club, Lucio Dalla, Lucilla Galeazzi, Carlos Núñez, Giovanna Marini, Davide Van De Sfroos, Alessandra Amoroso, Sonia Bergamasco, Piero Pelù, Giovanni Lindo Ferretti, Raiz, Teresa De Sio, Eugenio Finardi, Angélique Kidjo, Noa, Simone Cristicchi, Noa e Mira Awad, Mercan Dede, Savina Yannatou, Massimo Ranieri, Dulce Pontes, Franco Battiato, Giuliano Sangiorgi.

Negli anni si sono succeduti sul palco come maestri concertatori i più importanti nomi della musica internazionale, confermando la vocazione del festival all’incontro fra generi e culture diverse: Daniele Sepe, Piero Milesi, Joe Zawinul, Vittorio Cosma, Stewart Copeland, Ambrogio Sparagna (con cui è nata l’Orchestra Popolare La Notte della Taranta), Mauro Pagani e Ludovico Einaudi.

Shares