Questo sito contribuisce all'audience di

Teconologia per non sprecare 2 / Primo volo per il Solar Impulse, l’aereo a energia solare

di Posted on
Condivisioni

Solar Impulse, aereo ad energia solare, ha compiuto oggi il suo primo volo in altitudine. Decollato poco prima delle 10.30 dall’aerodromo militare di Payerne, nel Canton Vaud, in Svizzera, l’aereo e’ atterrato verso le 12 allo stesso scalo, dopo un volo di circa un’ora e mezzo, 87 minuti per la precisione, e dopo aver raggiunto un’altitudine di 1200 metri.

L’obiettivo finale dei creatori di Solar Impulse, tra i quali c’e’ l’elvetico Bertrand Piccard, e’ compiere nel 2012 un giro del mondo, in cinque tappe. La prova di oggi, che e’ andata bene da ogni punto di vista secondo i primi commenti dell’e’quipe, era importante perche’ sino ad ora l’aereo non aveva attuato un vero e proprio volo. In dicembre, Solar Impulse si era infatti alzato per la prima volta da terra all’aerodromo di Duebendorf, nei pressi di Zurigo, volando pero’ solo ad un metro dal suolo e per circa 350 metri.

Il Solar Impulse HB-SIA e’ il primo velivolo ad energia solare progettato per restare in volo giorno e notte, senza carburante, ad una velocita’ media prevista di circa 70 chilometri l’ora. L’aereo, realizzato in fibre di carbonio, dispone di 12mila cellule fotovoltaiche, che alimentano quattro motori. L’apertura alare e’ di 63,4 metri, analoga a quella di un Airbus A-340. Il suo peso e’ di circa 1600 chilogrammi, comparabile a quello di un’automobile.

In questo primo vero volo “l’aereo si e’ comportato esattamente come il simulatore aveva lasciato prevedere”, ha affermato Markus Scherdel, che lo ha pilotato. “Resta ancora molto da fare ? ha detto Bertrand Piccard ? ma oggi abbiamo attuato un passo essenziale per la concretizzazione della nostra visione, che e’ legata ad un possibile ampio utilizzo delle energie rinnovabili, come Solar Impulse vuole dimostrare “.

Per arrivare sino a questo volo in altitudine, ci sono voluti sei anni di lavoro, con un team di 70 persone. E di qui al 2012 il percorso resta certamente non breve, anche se oggi naturalmente a Payerne il team festeggia per il passo compiuto. Il progetto Solar Impulse ha come partner principali Solvay, Omega, Deutsche Bank. Altri partner del progetto sono Bayer Material Science, l’EPFL (Politecnico di Losanna), Altran, Dassault-Aviation.

Bertrand Piccard appartiene ad una famiglia che si e’ dedicata alle imprese avventurose. Il nonno, Auguste Piccard, fu inventore ed esploratore. In padre, Jacques Piccard, prosegui’ nel filone e divenne famoso per il record di immersione con un batiscafo, toccando nella Fossa delle Marianne una profondita’ di 10.916 metri. Betrand a sua volta ha seguito le tracce del padre e del nonno e gia’ prima dell’impresa Solar Impulse, ha raggiunto la notorieta’ facendo il giro del mondo in pallone aerostatico.