Questo sito contribuisce all'audience di

Internet veloce, meteo e ricarica auto elettriche: tutto in un lampione

di Posted on
Condivisioni
Dopo il lampione Sanya definito “ibrido” perché alimentato da sole e vento, l’attenzione nel business delle tecnologie verdi torna sulle strategie volte a ridurre l’impatto ambientale dell’illuminazione cittadina e a migliorarne la funzionalità. Come? Grazie all’innovativo Minos System, ideato da Umpi elettronica.
 
Partendo dal dato di fondo, che vede l’illuminazione pubblica posizionarsi tra le voci più onerose nei bilanci comunali, Umpi ha pensato di ideare una soluzione che fosse in grado di consentire un risparmio tra il 30% e il 45% dei costi di energia e manutenzione, trasformando al tempo stesso la rete di illuminazione in un’infrastruttura di comunicazione intelligente per servizi aggiuntivi di videosorveglianza, info-mobilità e comunicazione WI-FI a basso costo, senza necessità di cablaggi aggiuntivi. Risparmiando sui costi di illuminazione, inoltre, l’amministrazione comunale può dedicare le risorse a disposizione al finanziamento di atri progetti e servizi per la comunità.
 
Ma vediamo con maggior dettaglio le potenzialità di questo sistema: l’idea è quella di trasformare il singolo lampione in una centralina in grado di raccogliere informazioni utili (traffico e meteo) da trasmettere a tecnici preparati, che a loro volta dovranno elaborarle, fornendo una migliore gestione dell’ambiente urbano. Lo stesso palo della luce è progettato per rilasciare innovativi servizi, per esempio divenendo punto di ricarica per i mezzi elettrici o ancora, nodo per una rete LAN estesa, su cui poter installare hot-spot WI-FI in grado di fornire un servizio internet capillare a basso costo infrastrutturale.
 
E non è tutto: attraverso la riduzione dei consumi energetici e la programmazione degli interventi di manutenzione, la tecnologia Minos contribuisce a ridurre l’inquinamento atmosferico e ad eliminare le scorie emesse nell’aria dalle lampade guaste.
 
Da non dimenticare, infatti, la funzione principe di questa soluzione tecnologica, che porta il lampione a regolare l’illuminazione a seconda della frequenza del traffico: attraverso l’ottimizzazione nell’utilizzo della luce si riduce anche l’inquinamento luminoso, aumentando di conseguenza la vita media delle lampade e riducendo la produzione e lo smaltimento di rifiuti speciali (lampade, accenditori, ecc..).
 
Virgilio Go Green