Questo sito contribuisce all'audience di

Combattere il caro-vita con il cibo semplice

di Posted on
Condivisioni

Far quadrare i conti per la spesa, senza rinunciare alla qualità e possibile: E’ quanto afferma Assolatte, l’associazione italiana lattiero casearia, secondo la quale l’aumento dei prezzi dei prodotti alimentari (l’Iva al 21% costerà in media 92 euro alle famiglie, Cgia Mestre) può essere l’occasione per rivedere i propri stili di vita in nome del benessere, della semplicità. E dunque del latte.

"Il latte e i suoi derivati – sostiene l’associazione – hanno una marcia in più: sono alimenti molto interessanti sul piano nutrizionale, perchè ricchi di proteine, zuccheri, vitamine e sali minerali, ma hanno un prezzo assolutamente abbordabile, soprattutto se si considera il costo a porzione".

A Roma, ad esempio (analisi dei prezzi minimi pubblicati dall’Osservatorio prezzi e tariffe del ministero dello Sviluppo Economico), basta 1 euro per acquistare un litro di latte fresco pastorizzato, che equivale a 8 porzioni di consumo. A Genova con 0,22 euro si compra un vasetto di yogurt da 125 g, porzione giusta per un adulto. A Milano per una porzione di stracchino da 100 g sono sufficienti 0,49 euro. A Genova con 13,80 euro si possono acquistare 20 porzioni di Parmigiano Reggiano da 50 g, mentre a Palermo con 4,40 euro si acquista 1 kg di mozzarella fiordilatte, da cui si ottengono 10 porzioni per adulti.

In sintesi, per una dieta settimanale equilibrata composta da 10 porzioni di latte, 11 di yogurt, 2 di formaggi freschi e 1 di formaggi duri, si spende da un minimo di 4,62 euro (Torino) a un massimo di 8,26 euro

Fonte: Ecoseven